Registrati
Accedi
Mappa attività Colonna (RM)Mappa
Arte e Cultura
Avventura
Enogastronomia
Natura
Relax e divertimento
Religione
Storia
Tradizione

Colonna (RM)

Sostieni il borgo
format_list_bulletedCosa fare
restaurantMangiare e Bere
directions_busTrasporti
hotelDormire
Guarda altre fotoGuarda altre foto
Foto Colonna (RM)
BENVENUTO A COLONNA, IL BORGO PIU' PICCOLO DEI CASTELLI ROMANI, AMATO DAL D'ANNUNZIO!

Colonna è un borgo romano di circa 4.200 abitanti, che sorge su una collina di origine vulcanica. Posto al confine con il territorio di Roma, dista dal centro della capitale soltanto 25 km. La sua posizione privilegiata permette di godere di panorami favolosi sui Monti Prenestini, su Roma e sui Castelli Romani ...

Colonna è il più piccolo dei Castelli Romani, tanto amato dal celebre poeta Gabriele D'Annunzio, che proprio qui amava trascorrere le sue giornate. Il centro storico del borgo accoglie antichi palazzi, in convivenza armonica con gli edifici ristrutturati, ed una cerchia di abitazioni, fondate sulle antiche mura del Castello medioevale. Di quest'ultimo, oggi scompraso, è ancora oggi visibile l'impronta dell'impianto murario. Dal 2020, il borgo ospita il museo diffuso delle "Serrande D'Autore": un interessante percorso artistico tra le serrande di storici esercizi commerciali, ormai chiusi, trasformate in tele pittoriche. Nei suoi dipinti, lo street artist romano David De Angelis, in arte Gofy, ha raffigurato scorci e attività storiche del borgo, in linea con l'intento dell'iniziativa di mantenere viva la memoria storica di Colonna. 

In affascinante contrasto con l'adiacente Palazzo Baronale, sorge la barocca Chiesa di San Nicola di Bari, commissionata nel Settecento dal principe Pallavicini all'architetto Clemente Orlandi, lo stesso che ha disegnato - tra le altre cose - la famosa Basilica di San Giovanni in Laterano a Roma. L'edificio sacro, custodisce al suo interno una delle più grandi valve di "tridacna gigas" d'Europa. La grande conchiglia, posta ai piedi della navata centrale, viene utilizzata come acquasantiera, e risalirebbe all'antica chiesa, come afferma don Paolo Di Re nel suo libro "Storia di Colonna". Tra gli interessanti dipinti, meritevole è il Santissimo Salvatore del celebre Carlo Maratta, figura cardine della pittura romana ed italiana tra Seicento e Settecento e gli affreschi dell’abside ad opera del celebre Duilio Cambellotti datata 1945 (pittore, grafico, decoratore e scultore di indubbia fama - decorò, fra l’altro, la “Casina delle Civette” a Roma in Villa Torlonia). 

In autunno, il borgo di Colonna è protagonista della rinomata Sagra dell'Uva Italia e dei Vini Pregiati, che dal 1961 celebra una particolare tipologia di uva coltivata a lungo nel territorio colonnese. Nel 1920, infatti, grazie agli studi condotti dal professor Alberto Pirovano presso l'Istituto Sperimentale per la Frutticoltura di Roma, nacque dall'unione tra i vitigni Bicane e Moscato d'Amburgo, una nuova tipologia di vitigno che soppiantò il Frascati: l'Uva Italia. Durante l'attesissimo evento, le cantine del centro storico vengono aperte ed espongono le procedure e gli strumenti tradizionali della vendemmia; le vie del borgo ospitano una divertentissima gara di pigiatura tradizionale; e grappoli della gustosissima Uva Italia vengono liberamente distribuiti a tutti, per la gioia del palato dei partecipanti.

Insieme alla Sagra dell'Uva viene celebrata la tipica pasta acqua e farina fatta a mano: Le Pincinelle. Pasta che è possibile gustare con un sugo di pomodoro fresco presso gli stand gastronomici allestiti durante il settembre colonnese.

Il borgo di Colonna è questo e molto altro ancora...

Curiosità

  • Si racconta di un duello del poeta Gabriele D'Annunzio sotto i pini secolari, arrabbiato con due bambini che avevano sfrenato la sua auto Isotta-Fraschini, che erano soliti spingere nelle salite che precedevano l'arrivo all'odierna Piazza Duca di Gallese, dove ancora oggi si trova l'ingresso della residenza "La Villa". Si ricordano anche le sue discussioni con il Duca, e la sua disperazione il giorno in cui apprese la notizia della fuitina della sua amata sua figlia Renata, che lui affettuosamente chiamava "Cicciuzza".

  • L'Uva Italia subì una forte concorrenza in specifiche aree della Sicilia e della Puglia, da richiedere l'invenzione dei "teli", ovvero coperture di plastica per proteggere i vigneti dagli agenti atmosferici ostili. Nonostante ciò, la concorrenza pugliese causò, negli anni Ottanta, un drastico crollo del commercio a Colonna, tanto che da allora la Sagra dell'Uva Italia e dei Vini Pregiati necessitò di nuove motivazioni; da allora è infatti nota anche come Sagra dei kiwi e delle pesche coltivate nel colonnese.

  • La Sagra colonnese dedicata all'Uva Italia si ispira alle più antiche Sagre dell'Uva di Marino (1925) e Zagarolo (1932), e alla Festa dell'Uva e del Vino di Velletri (1931).

  • Negli anni Cinquanta, fu costruito - in contiguità con i resti della corte interna del Palazzo Baronale - un serbatoio idrico, chiamato amichevolmente dai colonnesi "il dindarolo". Il caratteristico serbatoio, che identificava il borgo in lontananza, fu demolito nel 2017 per esigenze di adeguamento alla normativa antisismica. Dal punto di vista geologico, infatti, la zona dei Castelli Romani, di origine vulcanica, è una zona a rischio sismico medio-alto. 

  • Durante la Seconda Guerra Mondiale, su Colonna - a differenza degli altri paesi limitrofi - cadde soltanto una bomba che fece un'unica vittima. Anche durante la loro occupazione, i tedeschi  non causarono alcun danno agli abitanti.

  • Nel Palazzo Baronale, chiamato "Palazzaccio" perché ospitava un'antica prigione, sono stati rinvenuti negli anni numerosi resti umani.

Apparizioni cinematografiche 

  • Il film "3 straniere a Roma" (1958), diretto da Claudio Gora, e con Claudia Cardinale, è stato girato a Colonna.

  • La Ferrovia Museo Stazione di Colonna, è stata protagonista del film di Pupi Avati "Il cuore grande delle ragazze" (2011).



Cenni Storici
L'etimologia del nome "Colonna" deriverebbe, secondo molti studiosi, dagli imponenti ruderi di una colonna dell'antico centro romano, rimasti in piedi - secondo la tradizione orale - fino a tempi non troppo remoti. Si esclude invece che possa derivare dall'antica omonima famiglia nobile romana, essendo il luogo citato come "Columna" in documenti antecedenti la nascita della famiglia; al contrario si ritiene che sia la famiglia Colonna ad aver preso il nome della località nel 1101, quando Pietro, fino ad allora dei Conti di Tuscolo, ricevette in eredità il territorio, dando origine così alla nobile casata.

Le dimensioni attuali del territorio del borgo, non sono affatto indicative del ruolo di importanza che ha rivestito nell'antichità. Le origini di Colonna, infatti, sulla base dei ritrovamenti archeologici risalirebbero almeno all'età del bronzo. 

Il territorio, secondo gli studiosi, molto probabilmente ospitò l'antica Labicum ad Quintanas (o Labico Quintanense), città latina erede della più antica Labicum, espugnata nel 414 a.C. dai Romani.

La prima volta che compare in un documento scritto è nel 1047, in un atto dell'Imperatore Enrico III il Nero a favore della Badia di Casuria (PE). 

Nel 1101, Pietro, figlio di Gregorio II di Tuscolo, ebbe in eredità Monte Porzio ed il Castello di Colonna, condizionando, da quel momento in poi, le sorti di Colonna nonché la nascita della casata.

Nel 1298 papa Bonifacio VIII ordinò la distruzione di Colonna e del suo Castello come punizione verso la famiglia Colonna che non riconosceva l'autorità papale. Nel 1305, sotto papa Clemente V, la famiglia Colonna rientrò in possesso del feudo con tutti i suoi territori.

Il feudo venne poi venduto al cardinale Ludovisi nel 1662, che nel 1710 lo vendette a sua volta alla famiglia Rospigliosi-Pallavicini, ultimi feudatari prima dell'autonomia di Colonna nel 1848. 

Continua a leggere
Colonna informa:
Pagina gestita dal Comune di Colonna.

Eventi e Sagre
Festa dei Santi Patroni Filippo e Giacomo
Feste
MAG
03
location_on FRASCATI (RM)
Sagra delle fragole e Mostra dei fiori
Sagre
GIU
04
location_on NEMI (RM)
Sagra del Prosciutto
Sagre
AGO
10
location_on TRIVIGLIANO (FR)
Sagra del Pomodoro e della Lenticchia
Sagre
AGO
20
location_on VILLALBA (CL)
Visualizza tutti
Cosa fare
Chiesa San Nicola di Bari
Santuari, Chiese e Monumenti
Luogo COLONNA (RM)
Orari Visitabile dalle ore 7:30 alle 12:30 e dalle 15:00 alle 19:00.
Palazzo Baronale
Ville e Palazzi Storici
Luogo COLONNA (RM)
Area Archeologica Tempio di Diana
Musei e Siti Archeologici
Luogo NEMI (RM)
Visualizza tutti
Itinerari consigliati
Itinerari da suggerire a Colonna (RM)? icona cuore
CENTRO STORICO
Luogo partenza COLONNA (RM)
Religione
Luogo partenza Colonna
Storia
Luogo partenza Colonna
Natura
Luogo partenza Colonna
In primo piano
L'angoletto Ristorante cuore preferiti
COLONNA (RM)
Ristorante
Taverna Antica Colonna cuore preferiti
COLONNA (RM)
Ristorante
Cantine Eredi dei Papi cuore preferiti
COLONNA (RM)
Prodotti tipici
Pastificio Papi cuore preferiti
COLONNA (RM)
Prodotti tipici
Borghi vicini a Colonna (RM)
Newsletter
Iscriviti alla newsletter per restare sempre aggiornato su questo borgo!