Registrati
Accedi
Mappa attività Rofrano (SA)Mappa
Arte
Avventura
Enogastronomia
Natura
Relax
Religione
Sport
Storia
Tradizione

Rofrano (SA)

format_list_bulletedCosa fare
restaurantMangiare e Bere
directions_busTrasporti
hotelDormire
Guarda altre fotoGuarda altre foto
Foto Rofrano (SA)
BENVENUTO A ROFRANO, IL BORGO DELLA LONGEVITA'!

Rofrano é un borgo campano di circa 1.550 abitanti arroccato su una collinetta a 450 m sul livello del mare, che rientra nel territorio del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano.

Le campagne intorno al paese sono bellissime e fertili ... . Quattro monti racchiudono Rofrano: il Monte Sacro o Gelbison, il Cervati, il Monte Rotondo e il Centaurino. Percorrendo la strada da Laurito verso Rofrano potrete ammirare un meraviglioso spettacolo di burroni e vivere un viaggio pieno di emozioni. Lungo i numerosi corsi d'acqua che attraversano il paese e i suoi dintorni si possono ancora rinvenire i resti degli antichi mulini ad acqua. Attraversati due fiumi, il Fiume Sacro e il Faraone, si sale verso il borgo. 

Circondato da vasti castagneti ed uliveti, il centro storico del borgo era originariamente racchiuso in una cinta muraria medievale con 4 torri e 3 porte di accesso, delle quale soltanto una é rimasta ancora in vita, Porta Sant'Antuono, affiancata da una torretta. Partendo dal Santuario di Santa Maria di Grottaferrata si scende al paese vecchio, arroccato sulla discesa di una collinetta. Il borgo é attraversato da scalette e stretti vicoli che un tempo pullulavano di artigiani, su cui esistono abitazioni private ormai perlopiù disabitate; avventurandovisi senza conoscerlo, si rischia di perdersi quasi come in un labirinto. 

Gli amanti delle passeggiate nella natura incontaminata nonché di trekking specialistici di più giorni ameranno Rofrano. Lungo tutto il territorio si sviluppa infatti un'antica rete di sentieri e vie di comunicazione, in un contesto paesaggistico e naturalistico di grande bellezza da apprezzare in tutte le stagioni dell'anno. La via più suggestiva è quella che conduce alla cima del Monte Sacro, indubbiamente la più importante di tutto il Parco Nazionale; veniva impiegata un tempo dai pellegrini in cammino dalla Basilicata e della Calabria. Gli sportivi più avventurosi adoreranno l'accidentato corso del Fiume Faraone, dove poter fare attività come il torrentismo, nelle forre dell'Emmisi e delle Fistole; senza tralasciare la risalita del canyon di Monte Rotondo con la Cascata dello Scanno del Fuoco. Gli appassionati di arrampicata sportiva troveranno tante falesie dove poter praticare anche l'esplorazione speleogica delle cavità carsiche. Per i cicloamatori, si consigliano i viottoli immersi tra gli splendidi boschi di cerro e di castagno che circondano il centro abitato. Recentemente è stato recuperato un antico sentiero, il Sentiero dei Monaci, che si presume collegasse il monastero basiliano del borgo con i vicini cenobi di Policastro Bussentino e San Giovanni a Piro, suoi possedimenti; l'intera area è attrezzata con panchine, pannelli esplicativi e segnaletica direzionale.

Il borgo di Rofrano è questo e molto altro ancora...

Curiosità

  • Rofrano é stata oggetto di un'importante inchiesta alimentare svoltasi nel 1954, continuata fino al 1995, effettuata dall'Istituto della Nutrizione del Consiglio Nazionale delle Ricerche ad opera dell'Istituto Luce e della quale si conservano ancora i filmati. L'inchiesta mirava allo studio dei bisogni e consumi della popolazione italiana dell'epoca, praticati in particolare su quella popolazione che viveva nelle zone più disagiate della penisola. Recentemente si é scoperto che la popolazione di questi territori é di gran lunga piu longeva di quella di altre zone prese a campione; questa scoperta ha portato alla rivalutazione della dieta di un tempo e di stili di vita quasi scomparsi. E' grazie a questa inchiesta che venne descritta per la prima volta quella che in seguito diventerà famosa: la dieta mediterranea.

  • L'accattivante posizione geografica di Rofrano, tra l'entroterra e le valli interne, e il suo territorio interamente montano ma non distante dal mare, lo rendono la base ideale per diverse mete di visita, tra le quali: quella al Massiccio del Cervati (1.898 mt.), il tetto della Campania, con le sue spettacolari gole, gli inghiottitoi, le forre e le limpide sorgenti; quella alla Grava di Vesalo, imponente condotto ipogeo dove - dopo un salto nel vuoto di circa 100 metri - spariscono le acque del Torrente Millenzio; quella all'Affondatore di Vallivona, un pozzo carsico all'interno di una valle di deposito glaciale.

  • Nel paese, circondato da vasti castagneti ed uliveti, é ancora molto curata la raccolta delle castagne e delle olive.

  • Grazie a diversi allevamenti di ovini, caprini, bovini allo stato brado, viene prodotto il caciocavallo podolico D.O.P.

  • Tra le specialità gastronomiche e i prodotti tipici di Rofrano vi sono i "triddi", una pasta tipica locale preparata con la farina di castagne; i "cavatieddi", particolari gnocchi di patate; i "fusiddi al ragù cilentano"; il "pane di Rofrano"; i "pomodorini di Rofrano"; e il "bucchinotto", dolce a base di castagna. A quest'ultimo è dedicata una sagra che si svolge ogni anno nel mese di Ottobre: la Sagra del Bucchinotto



Cenni Storici
Il Canonico Domenico Antonio Ronsini ravvisa l'origine del nome nei suoi "Cenni storici su Rofrano" (Salerno, 1873) dall'antica Rufra del Sannio indicata da Virgilio nel VII libro dell'Eneide. Secondo altre tradizioni, il nome deriverebbe dalla quercia rovere che riveste le sue montagne. 

Il paese nuovo prese il nome dall'antico e si raggruppò intorno ad un cenobio di basiliani presso la Chiesa di Grottaferrata. Ruggiero II, re di Sicilia, concesse la badia e il feudo di Rofrano all'abate basiliano Leonzio nel 1131; il cenobio esisteva in realtà già dalla seconda metà dell'XI secolo. Giulio della Rovere, abate commendatario di Grottaferrata e futuro papa Giulio II, vendette poi il feudo di Rofrano per costruire le mura a difesa dell'abbazia di Grottaferrata.

La badia fu poi data in commenda al cardinale Giovanni Colonna e ciò produsse la rovina dei commendati. Il feudo di Rofrano passò poi nel XV secolo ad Arcamone, conte di Fondi e in seguito a Giovanni Carafa, conte di Policastro, il quale espulse gli ultimi basiliani, fece costruire il palazzo baronale, dominò da tiranno sul popolo e sul clero e finì spogliato dei suoi beni e maledetto dal popolo. Il feudo passò alla fine ai Tosone, finché nel 1806 scomparve del tutto.

Le vicende religiose furono molto importanti. La Chiesa officiata dai basiliani mantenne a lungo il rito greco. Nel 1583, il papa Gregorio XIII l'aggregò alla diocesi di Capaccio. Nel 1680, però, un certo Mons. Bonito in visita a Rofrano, ordinò che fossero bruciati tutti i libri e le scritture greche al fine di assicurare il trionfo della Chiesa latina sulla greca.

Continua a leggere
Rofrano informa:
 

Pagina gestita dal Comune di Rofrano con la collaborazione della Proloco

Eventi e Sagre
Festa della Madonna di Grottaferrata
Evento culturale
SET
07
location_on ROFRANO
Quanno nascette Ninno rassegna d'arte presepiale
Evento culturale
DIC
23
location_on ROFRANO
Presepe Vivente
Evento culturale
DIC
25
location_on ROFRANO
Festa e fiera di S. Giovanni
Feste
GIU
23
location_on ROFRANO
Visualizza tutti
Cosa fare
Chiesa della Madonna dei Martiri
Santuari, Chiese e Monumenti
Luogo ROFRANO (SA)
Visualizza tutti
Itinerari consigliati
Sentiero di Bambi - 'Walt Disney del Cilento' icona cuore
NATURALISTICO
Luogo partenza VALLE DELL'ANGELO (SA)
Durata media Durata media: 1.5 ore, mezza giornata
Sentiero dell'Angelo icona cuore
RELIGIOSO
Luogo partenza VALLE DELL'ANGELO (SA)
Durata media Durata media: 3 ore, mezza giornata
Itinerari da suggerire a Valle dell'Angelo (SA)? icona cuore
CENTRO STORICO
Luogo partenza VALLE DELL'ANGELO (SA)
Passeggiata del Festolaro icona cuore
NATURALISTICO
Luogo partenza VALLE DELL'ANGELO (SA)
Durata media Durata media: 2 ore, mezza giornata
Visualizza tutti
In primo piano
B&B il Convivio cuore preferiti
Rofrano (SA)
Bed & Breakfast
local_parkingParcheggio
free_breakfastColazione inclusa
da 25€
Ristorante Il Centauro cuore preferiti
Rofrano (SA)
Ristorante
lunedì: 00:30–14:45,19–23:30 | martedì: Chiuso | mercoledì: 00:30–14:45,19–23:30 |...
Ultime notizie
Golfo di Policastro, ok al depuratore consortile: «Momento storico»
Siglata la pace tra Santa Marina e San Giovanni a Piro, presto al via i lavori per realizzare il depuratore consortile
GIU
11
done Info Cilento
Leggi l'articolo
Gogoro Eeyo 1, eBike con motore e batteria nel mozzo
Purtroppo, nessun dettaglio preciso è stato rilasciato su motore e batteria La loro prima bicicletta a pedalata assistita si chiama Eeyo 1 ed è una e-bike dal look minimalista pensata e realizzata per
GIU
08
done informazione.it
Leggi l'articolo
Vincolo quinquennale, storie di docenti bloccati: “Ogni giorno faccio 220 km andata e ritorno per andare a lavorare”
Il vincolo quinquennale dei docenti, come sappiamo, è uno dei temi più caldi che riguarda la scuola italiana: migliaia e migliaia di insegnanti dopo aver ottenuto la cattedra di ruolo non riescono a c
MAR
29
done istituto
Leggi l'articolo
Massicelle, la nuova vita della chiesa al cimitero: via ai lavori
Sono partiti i lavori di ristrutturazione della cappella ubicata all’interno del cimitero di Massicelle, frazione di Montano Antilia. Lo rende noto il sindaco, Luciano Trivelli, postando alcune immagi
GIU
03
done giornaledelcilento.it
Leggi l'articolo
Montano Antilia: indennità del sindaco per manutenzione e verde pubblico
Il sindaco ancora una volta deciso di rinunciare alle risorse della propria indennità per garantire maggiori servizi in paese
MAG
31
done Info Cilento
Leggi l'articolo
Musicultura 2021, gli ospiti delle serate finali dai Subsonica a Ermal Meta
Allo Sferisterio di Macerata, Enrico Ruggeri e Veronica Maya condurranno venerdì 18 e sabato 19 giugno le serate finali del ...
GIU
18
done tg24.sky.it
Leggi l'articolo
Salerno Letteratura, gli appuntameneti di sabato 19, ci sono anche Alessandro Baricco, Marisa Laurito e Lidia Ravera.
Seconda giornata di Salerno Letteratura, in programma a Salerno fino al 26 giugno. Il pomeriggio di sabato 19 si apre (ore 18 ...
GIU
18
done gazzettadisalerno.it
Leggi l'articolo
Oggi alla "Controra" si parla del dj Coccoluto Poi incontro con Laurito
Un ricordo del grande dj Claudio Coccoluto, scomparso a marzo, sarà tracciato sia dal figlio Gianmaria sia dall’amico Sergio Cerruti. È il primo appuntamento della Controra di Musicultura previsto all ...
GIU
18
done msn.com
Leggi l'articolo
Sgarbi racconta Dante. E torna Popsophia
Presentata la stagione "Vitamina Mare", 100 appuntamenti all’insegna della cultura: concerti al varco, mostre e festival di ...
GIU
18
done msn.com
Leggi l'articolo
Per Musicultura anche una deroga al coprifuoco: tutto pronto per la due giorni di Macerata
Arrivata poche ore fa anche la conferma della deroga sul coprifuoco fino alle ore 2 di notte per le serate del 18 e 19 giugno ...
GIU
16
done viveremacerata.it
Leggi l'articolo
Musica: al via finali Musicultura, Sferisterio sold out
(ANSA) - MACERATA, 16 GIU - Sono già esauriti i 1.200 posti previsti, causa Covid, all'Arena Sferisterio di Macerata (contro ...
GIU
16
done msn.com
Leggi l'articolo
Nasce il progetto “Nobili Cilentani”: per promuovere le eccellenze zootecniche
Si punta a favorire il dialogo tra allevatori, ristoratori ed albergatori. Presto una consulta per valorizzare le eccellenze ...
GIU
16
done infocilento.it
Leggi l'articolo
Marisa Laurito: “Sono uscita dal mio corpo”/ “Ero accasciata su una poltrona e…”
Marisa Laurito ha rilasciato un'intervista nella quale ha confessato di avere vissuto un'esperienza extracorporea, per poi ...
GIU
14
done ilsussidiario.net
Leggi l'articolo
Riparte Donne In•canto, tappa anche a Castellanza
Riparte Donne In•canto, il festival di musica e parole al femminile giunto quest'anno alla 13esima edizione e che coinvolgerà ...
GIU
14
done primasaronno.it
Leggi l'articolo
Riparte Donne in Canto
Riparte Donne in Canto, il festival coinvolgerà i comuni di Arese, Busto Garolfo, Canegrate, Castellanza, Cerro Maggiore, ...
GIU
14
done primamilanoovest.it
Leggi l'articolo
Donne In•Canto 13esima edizione, un dolce cullare del “mare nostrum”. Presentazione in diretta
Donne In•Canto: Marisa Laurito madrina del Festival. 25 gli appuntamenti in programma dal 25 giugno al 21 novembre.
GIU
14
done sempionenews.it
Leggi l'articolo
Elezioni comunali 2021 a Napoli, nasce la lista “Mille colori” per Manfredi
Elezioni comunali 2021: nasce la lista "Mille colori con Napoli" a sostegno della candidatura a sindaco di Gaetano Manfredi ...
GIU
13
done napoli.occhionotizie.it
Leggi l'articolo
Laurito: «Il successo di “Quelli della notte”? Eravamo come i Beatles»
«Agnelli ci invitò a pranzo. Piero l’ho conosciuto per caso. Ero di cattivo umore, Renzo e Luciano mi costrinsero a uscire. Lui disse: “Mio padre era un suo fan”»
GIU
13
done Corriere
Leggi l'articolo
Da de Giovanni a Laurito, un appello per Manfredi sindaco di Napoli
Ecco il manifesto «Mille colori per Napoli», firmatari esponenti della cultura, dell’arte, della politica e dello spettacolo. «Un laboratorio in cui si confrontano esperienze di cittadinanza attiva, d
GIU
12
done Corriere
Leggi l'articolo
“Mille colori” per Manfredi: da Ruotolo a Santori, nasce un nuovo progetto politico
Napoli – Nasce “Mille colori con Napoli“, un progetto politico, non semplicemente una lista a sostegno di Gaetano Manfredi, ...
GIU
12
done anteprima24.it
Leggi l'articolo
«Mille colori con Napoli» per Manfredi sindaco, tra i firmatari De Giovanni e Laurito
Nasce «Mille colori con Napoli»: un progetto politico, non semplicemente una lista a sostegno di Gaetano Manfredi, sindaco ...
GIU
12
done msn.com
Leggi l'articolo
Borghi vicini a Rofrano (SA)
Newsletter
Iscriviti alla newsletter per restare sempre aggiornato su questo borgo!
Iscrivimi