Registrati
Accedi
Arte e Cultura
Avventura
Natura
Relax e divertimento
Religione
Storia
home
format_list_bulleted
Cosa fare
restaurant
Mangiare e Bere
store
Artigiani
directions_bus
Trasporti
hotel
Dormire
format_list_bulleted

Monastero Grancia San Demetrio a Brindisi Montagna

Santuari, Chiese e Monumenti
Preferito
Monastero Grancia San Demetrio
Indirizzo
BRINDISI MONTAGNA (PZ)
Monastero Grancia San Demetrio
IndicazioniIndicazioni
Descrizione
Il Monastero Grancia San Demetrio era un'antica antica badìa, dedicata un tempo a Santa Maria dell'Acqua Calda per la presenza di una sorgente termale.

Successivamente appartenne ai Monaci Basiliani prima e ai Padri di Certosa di Padula di San Lorenzo poi. 

Sul finire del Quattrocento vi si insediarono i Monaci laici e lo chiamarono "Grancia", termine derivante dal latino che significa luogo in cui si conservava il grano. 

L'ex badìa divenne infatti una vera e propria masseria condotta dai Monaci, che lavoravano e coltivavano con saggezza oltre mille ettari di terreno, e che visse il suo massimo splendore nel Settecento. Al suo interno potrete ammirare un'antica fucina per la trasformazione del latte, le cantine con i palmenti annessi, le grotte dove venivano conservati e stagionati i prodotti caseari, e la cappella di San Lorenzo interamente affrescata.

Nel territorio circostante si trovano una vasca di raccolta di acqua sorgiva per gli antichi orti, una saponeria per lavare la lana, una conceria, un mulino, un forno a legna, un casone per la stabulazione degli animali al pascolo, e un antico lattodotto per il trasporto rapido del latte appena munto dal Monte Romito direttamente nella fucina dove avveniva la trasformazione.

Potrete inoltre osservare splendidi ulivi secolari, qualche vitigno autoctono di Moscato bianco ed erbe spontanee officinali come la malva, l'origano, la camomilla e la liquirizia. Tra i cereali, vi sono le varietà di grano duro "saragolla fine", di grano tenero la "maiorica" e di segale la "jermana": tutti grani antichi ancora oggi presenti nel territorio e nei dintorni, che testimoniano la forte influenza dei monaci.

Con la legge napoleonica del 1806 che ordinò la soppressione degli ordini monastici, la Grancia fu acquistata dai baroni Blasi di Pignola. Intorno al 1925, gli eredi la rivendettero al Demanio.

Curiosità

  • Il romanzo autobiografico "L’ultima Canzone – Il Romanzo della Grancia" (1922) scritto dall'ultimo signorotto della Grancia, Luigi Materi, descrive la vita nella contrada tra 1918 e 1919.

  • Il 10 settembre di ogni anno, in occasione della festa di San Lorenzo martire, la piccola chiesa dell'ex badia è meta di pellegrini oltre che di visitatori che si riversano qui per la sagra rusticana che saluta l'estate.

Borghi vicini a Brindisi Montagna (PZ)
Anzi (PZ)
10 Km
In primo piano
VIII Sagra del Maiale
Sagre
AGO
18
location_on CORLETO PERTICARA (PZ)
Ore 20:00
Gli Aironi Neri in concerto - Cover Nomadi Band
Concerti
AGO
18
location_on CORLETO PERTICARA (PZ)
22:00
Rosso Di Sera - Tramonto alle Rupi Rosse
Evento sportivo
AGO
18
location_on VIGGIANO (PZ)
17:30
Partita Scapoli-Ammogliati
Evento sportivo
AGO
18
location_on CORLETO PERTICARA (PZ)
18:00