Registrati
Accedi

Numana e Sirolo le spiagge più belle delle Marche

Nella splendida cornice delle Marche, sul Mar Adriatico, la Riviera del Conero offre ai turisti più di 20 km di coste, paesaggi spettacolari e bellissimi borghi ricchi di storia e di antiche tradizioni.
Il Monte Conero, alto 572 metri, è a strapiombo sul mare e colpisce chiunque l'osservi per il suo aspetto imponente e fiero, dolce e aspro nello stesso tempo.
Qui, lungo questo tratto di costa, si trovano due località balneari famose per la bellezza delle spiagge e per lo splendore del mare limpido e calmo: Numana e Sirolo.

 

Numana, la Signora del Conero

Numana è un antico, bellissimo borgo di pescatori situato sulle pendici meridionali del Monte Conero, in provincia di Ancona. Il centro storico si trova sulla sommità di una falesia a picco sul mare, nella parte della cittadina denominata Numana Alta, mentre il porticciolo turistico è nell'area moderna del borgo, Numana Bassa, ricca di strutture ricettive per i turisti.
Soprannominata Signora del Conero, Numana è premiata da anni con il titolo di Bandiera Blu d'Europa, grazie al suo splendido litorale, curato e molto pulito, e al suo mare cristallino, che forma un meraviglioso contrasto col verde intenso dei boschi del Conero.

 

Il centro storico di Numana

Il centro storico di Numana è un piccolo, affascinante groviglio di stradine, su cui si affacciano case dai colori caldi e dai toni pastello. Ricco di locali, negozietti, bar e ristorantini, il centro storico è particolarmente animato durante la stagione estiva, quando si moltiplicano le iniziative aperte al pubblico, come i mercatini artigianali e tanti altri eventi, culturali e di puro intrattenimento.
Un luogo magico è piazza Nuova, completamente immersa nel verde. Qui c'è un magnifico Belvedere, da cui si possono ammirare il profilo del Monte Conero e il mare turchese; sulla piazza, è stata anche posta la Panchina dell'Amore, perfetta in un angolo così suggestivo e romantico.
Percorrendo via Roma, si raggiunge la famosa piazzetta della Torre, che si affaccia sul mare regalando ai turisti uno splendido panorama. La piazzetta ospita il Monumento del Pescatore, un'opera in bronzo dello scultore olandese Johannes Genemans. La statua rappresenta un pescatore che, mentre tiene in mano una rete, fissa pensieroso l'orizzonte. È un'opera molto significativa, perché evoca e sintetizza i valori e l'essenza più profonda di Numana, il cui legame con il mare è indissolubile.
Non lontana dalla statua si trova la cosiddetta Torre, un arco che domina la piazza e che costituisce l'unica testimonianza medievale presente a Numana. La sua origine è incerta: potrebbe trattarsi del resto di una vecchia torre d'avvistamento oppure del campanile di una chiesa scomparsa; in ogni caso, la Torre è una delle attrazioni del borgo.
Sempre in centro storico, in via La Fenice, merita una visita l'Antiquarium Statale, un museo che conserva preziosi reperti archeologici rinvenuti fra Numana e Sirolo dal 1960 al 1970. Sono testimonianze di grande pregio perché attestano la presenza d'insediamenti, fra il Paleolitico e la tarda epoca romana, nella parte sud-orientale del Monte Conero.
Al museo sono esposti interessanti reperti di necropoli, fra cui il corredo di una tomba femminile a circolo che risale al VI secolo a.C., chiamata "tomba della Regina" e ritrovata nella località "I Pini", a Sirolo. Il museo conserva anche due carri, un calesse e una biga, e oggetti dell'Età del Ferro e della civiltà picena (IX-III sec. a.C.).
A poca distanza da qui, si apre la bellissima piazza del Santuario, su cui si affacciano il Palazzo Vescovile, ora sede del Municipio di Numana, e il Santuario del Santissimo Crocifisso, edificato nel XVI secolo.
Il Santuario è a pianta greca e ospita due tele di Domenico Simonetti: Mosè fa scaturire l'acqua e Mosè riceve le Tavole della Legge. L'edificio deve il suo nome a uno bellissimo Crocifisso ligneo in stile bizantino, proveniente dalla Terra Santa e forse donato da Carlo Magno a Leone III.
Infine, quando si visita il centro storico di Numana, è inevitabile scendere lungo la Costarella, una scalinata che conduce al porto collegando le due parti del borgo. Percorrendo la scalinata, abbellita da fiori colorati, si possono ammirare le case in pietra bianca del Conero, una caratteristica peculiare di quest'area.

 

Le spiagge di Numana

Numana offre ai turisti spiagge un po' appartate e molto tranquille, e spiagge ben attrezzate con stabilimenti e numerosi servizi, ottime anche per famiglie con bambini.
Le spiagge di Numana Alta sono due, la Spiaggiola e la Spiaggia dei Frati, adatte soprattutto a chi cerca pace e relax. Sono adagiate fra il bianco splendente delle rocce e il verde intenso delle pendici del Conero, di fronte a un mare limpido e sempre molto calmo, il luogo ideale per chi ama trascorrere una vacanza all'insegna della pura distensione.
La Spiaggiola è caratterizzata da qualche tratto di spiaggia libera e da una parte attrezzata, con uno stabilimento dotato di servizio di ristorazione e bar. Si può raggiungere attraversando il porto, verso nord, oppure percorrendo un sentiero a partire da Piazza Nuova, in centro storico.
La Spiaggia dei Frati, conosciuta anche come Sottosanta, è formata da ghiaia molto fine e ben curata. È un'area riservata e tranquilla, in cui si trovano uno stabilimento balneare con bar e un piccolo tratto di spiaggia libera. Da qui si può ammirare una grande roccia bianca che spunta dal mare, chiamata "Sasso del Bo". Anche questa spiaggia può essere raggiunta partendo da Piazza Nuova o, in alternativa, attraversando la Spiaggiola.
La spiaggia di Numana Bassa si trova invece a sud del porticciolo, fino alla frazione di Marcelli. Formata da sabbia mista a piccoli ciottoli e ghiaia, è lambita da un mare molto limpido, con un fondale profondo.
Oltre a tratti di spiaggia libera, qui si trovano stabilimenti balneari molto organizzati e adatti alle famiglie, grazie anche alla presenza di giochi per bambini. Lungo il litorale, s'incontrano numerosi bar, locali e ristorantini, che rendono molto piacevole il soggiorno in questa deliziosa cittadina.

 

Sirolo

Sirolo, posto a 20 km a sud di Ancona, è uno splendido borgo medievale adagiato fra il verde smeraldo del Parco del Conero, a picco sul mare. Il panorama è magnifico: da qui, si possono ammirare le colline marchigiane e la costa meridionale del Conero.
Grazie all'attenzione dimostrata per la salvaguardia del litorale, Sirolo è premiato da molti anni con il titolo di Bandiera Blu d'Europa e con le 4 Vele di Legambiente.
Questo borgo vanta le spiagge più belle della Riviera del Conero, insieme a Numana, e offre ai turisti il fascino senza tempo di un centro storico d'impronta medievale.

 

Il centro storico di Sirolo

Il centro storico merita un'attenta visita, perché conserva ancora parte della struttura urbanistica del castello medievale, edificato intorno al Mille per difendere il borgo dai pirati e dalle invasioni. La testimonianza fondamentale della presenza del castello è costituita oggi dai resti dell'antica cinta muraria, visibile in via Grilli e lungo la parte meridionale del paese.
Passeggiare fra i vicoli e le strade di Sirolo significa immergersi in un'atmosfera quasi fuori del tempo, evocata dalle tracce di un passato ricco di fasti e di bellezze artistiche.
In via Italia, si possono ammirare antichi edifici nobiliari e la Chiesa del Santissimo Rosario, costruita fra il 1603 e il 1613. Edificata usando la pietra bianca del Conero, è una chiesa molto particolare perché incastonata fra le case del centro storico e vicina all'Arco Gotico, che segna l'ingresso meridionale di Sirolo.
L'interno, in stile barocco, è costituito da una pianta a navata unica, con quattro cappelle laterali. Vi si possono ammirare opere di pregio come la statua del Bambinello del Perdono, protettore dei mezzadri, la Madonna della Misericordia, dipinto attribuito a Pompeo Morganti, e un bel Cristo ligneo.
Uno dei luoghi più famosi del centro storico di Sirolo è Piazza Vittorio Veneto, che si affaccia sul mare ed è un punto di ritrovo molto vivace durante i mesi estivi, quando ospita spettacoli, concerti e altri eventi.
Sulla piazza, si trova la Chiesa di San Nicola di Bari, accanto a un campanile sormontato da una cupola a cuspide. Costruita fra il 1732 e il 1735 sui resti di un luogo di culto risalente al XIII secolo, la chiesa è in stile neoclassico e con una pianta a croce latina. All'interno, si possono apprezzare una bella pala d'altare di Giacomo Foschi, la copia di un dipinto di Carlo Maratta e di una Madonna con Bambino di Rubens, un crocifisso ligneo del Cinquecento e un organo del 1723, recentemente restaurato.
Da piazza Vittorio Veneto, si può attraversare un affascinante viale di lecci fino alla cosiddetta Punta, spettacolare balcone panoramico con vista sulla Riviera del Conero.
Nella parte meridionale del centro storico, invece, si può ammirare il Teatro Cortesi, la cui struttura è inglobata nel sistema murario del borgo. Il Teatro, costruito nel 1873 utilizzando la pietra bianca del Monte Conero, deriva il suo nome dai conti Cortesi, feudatari di Sirolo nel Medioevo. Durante l'estate, il teatro ospita una rassegna teatrale di grande prestigio e, ad agosto, ospita il Premio Nazionale Franco Enriquez, noto regista teatrale e d'opera scomparso nel 1980.

 

Le spiagge di Sirolo

A Sirolo è molto famosa la Spiaggia delle Due Sorelle, che deve il nome alla presenza, sul mare, di due faraglioni bianchi. La spiaggia, formata da ghiaia molto fine e ciottoli, è considerata una delle più belle d'Italia ed è molto amata da chi apprezza le spiagge un po' appartate e selvagge, perché è un angolo incontaminato a ridosso del Monte Conero ed è priva di attrezzature.
La Spiaggia delle Due Sorelle è raggiungibile soltanto via mare, con il servizio dei Traghettatori del Conero oppure noleggiando un'imbarcazione.
A Sirolo vi sono anche altre spiagge dalla bellezza selvaggia, angoli remoti e senza stabilimenti balneari: la Spiaggia dei Lavori, detta anche Spiaggia Cava Davanzali, la Spiaggia dei Gabbiani, la Spiaggia Forni e la Spiaggia dei Sassi Bianchi. Sono tutte incastonate fra le rocce, isolate e bagnate da un'acqua cristallina, di un blu molto intenso. Anch'esse sono raggiungibili soltanto via mare.
La Spiaggia dei Sassi Neri, così chiamata per la presenza di rocce scure sul fondale, è formata da ciottoli, ghiaia e roccia. È un altro angolo incontaminato, senza attrezzature e perfetta per fare snorkeling. Questa spiaggia è un prolungamento della Spiaggia di San Michele, protetta da una fitta vegetazione e caratterizzata da sabbia chiara e fine. Qui si alternano aree libere ad aree dotate di stabilimenti balneari.
Infine, la Spiaggia Urbani si trova sotto il borgo e si affaccia su un mare molto limpido. Ha una forma semicircolare, è lunga circa 300 metri ed è circondata dal verde dei boschi. Questa spiaggia è un'ottima scelta per famiglie con bambini ed è attrezzata con stabilimenti balneari, pur non mancando qualche piccolo tratto libero.

 

Specialità enogastronomiche della Riviera del Conero

Le specialità gastronomiche di questa zona sono frutto di un felice incontro fra le solide tradizioni del mare e quelle tipiche delle colline tutt'intorno. Il risultato è un insieme di sapori di mare e di terra, di piatti a base di pesce e piatti a base di carne.
Fra i piatti di pesce, sono molto rinomati il brodetto all'anconetana, preparato con tredici diverse qualità di pesce, e lo stoccafisso all'anconetana, condito con pomodoro, patate, erbe aromatiche, acciughe, aglio, olio e burro. Sono molto famosi anche i moscioli di Portonovo, cozze saporite e grandi da consumare con il pane cotto a legna, tipico di questa zona.
Tra i piatti di carne, si segnalano invece agnello alla diavola, oca arrosto, coniglio in porchetta e gnocchi di patate al sugo di papera. Squisita è poi la salsa al tartufo, da mangiare con il pane abbrustolito sulla brace.
Per quanto riguarda i vini, spicca il celebre Rosso Conero, ma sono molto conosciuti anche il Verdicchio dei Castelli di Jesi e la Lacrima di Morro d'Alba.

 

Dove dormire a Numana e a Sirolo

Queste località accolgono i turisti con una molteplicità di strutture ricettive, in grado di soddisfare tutti i gusti. Basta soltanto un'attenta ricerca sul web per trovare la soluzione che si desidera.
Per chi ama gli alberghi, c'è un'ampia offerta di hotel di ogni tipo, anche di lusso, mentre chi preferisce la tranquillità dei B&B può scegliere fra numerose proposte, a stretto contatto con il mare e la natura del posto. Ma non mancano neppure campeggi perfettamente organizzati, ideali per rilassarsi in piena libertà e in totale armonia con il paesaggio circostante.