Registrati
Accedi
Mappa attività Auletta (SA)Mappa
Arte
Avventura
Enogastronomia
Natura
Relax
Religione
Sport
Storia
Tradizione

Auletta (SA)

format_list_bulletedCosa fare
restaurantMangiare e Bere
directions_busTrasporti
hotelDormire
Guarda altre fotoGuarda altre foto
Foto Auletta (SA)
BENVENUTI AD AULETTA, IL BORGO DELL'OLIO DI OLIVA DOP E DEL CARCIOFO BIANCO DEL TANAGRO!

Auletta è un borgo campano di circa 2.500 abitanti, che sorge su di un colle affacciato sulla sponda destra del fiume Tanagro, tra il Vallo di Diano e la confluenza con il fiume Bianco. Il borgo rientra nel Parco nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni ... .

Il fascino del centro storico di Auletta ha ammaliato numerosi architetti. Sebbene il grave terremoto dell'Ottanta lo abbia parzialmente distrutto, al borgo è stata in gran parte restituita la bellezza di un tempo. Tre porte consentivano l'accesso al paese - Porta del Fiume, Porta del Castello e Porta Rivellino -, delle quali si consiglia Porta Rivellino, che ben rappresenta la vita feudataria di un tempo, con la cinta muraria che va dal Castello fino all'originario centro abitato. Dalle porte si diramano varie splendide piazze, come Piazza Raffaele Giallorenzo, dedicata ad un partigiano caduto durante il Secondo Conflitto Mondiale; Piazza Santi Quaranta, dalla quale una serie di strette viuzze e scalette consentono di attraversare il centro storico in lungo e in largo; Piazza Campitello, con il Castello e la Chiesa di San Giovanni; Piazza Mari, dove c'è l'abitazione della famiglia Mari che ospitò Giuseppe Garibaldi durante il suo viaggio verso Napoli. Numerosi anche i Palazzi gentilizi che si possono ammirare, appartenuti alle famiglie nobili Carusi, De Maffutis, D'Amato, Mari, Fallace, Caggiano. Nella parte bassa del centro storico, detta "Rupe", è stato realizzato un "Parco a Ruderi", un interessante progetto che mira al recupero della parte più antica dell'abitato, distrutta col terremoto dell'Ottanta, attraverso un percorso della memoria contadina, che prevede il recupero di un antico forno e di vari spazi destinati a piccole locande in cui sostare. Nel Parco è prevista anche la realizzazione di un Albergo diffuso con circa 10 Suites che agevoleranno un ecotour dei Musei Integrati dell'Ambiente, cui la Fondazione Mida ambisce per un modello di sviluppo locale dalla elevata offerta culturale, che altre realtà territoriali stanno già prendendo ad esempio.

Nel territorio di Auletta ricadono le Grotte di Pertosa-Auletta dette Grotte dell'Angelo, che si estendono per circa 3.000 metri nei Monti Alburni. Si tratta di uno dei geositi più importanti del Geoparco "Cilento", avente due preziose peculiarità: sono le uniche grotte in Italia dove è possibile navigare un fiume sotterraneo, il Negro; sono le uniche in Europa a custodire i resti di un villaggio palafitticolo del II millennio a.C. La visita viene condotta con elevati standard di sicurezza, accompagnati da guide esperte che vi faranno scoprire in barca tutti i segreti delle caverne ed anfratti scavati dalla natura nel corso di milioni di anni. Visiterete la Sala del Paradiso con la sua cascata, e la Grande Sala alta ben 24 metri, con le Spugne e il Braccio delle Meraviglie.  Un'esperienza sensoriale assolutamente da non perdere.

Ad Auletta si produce un pregiato olio extravergine d'oliva DOP, ma il prodotto di nicchia che ha conquistato chef e gourmet per le sue caratteristiche organolettiche e la sua versatilità è il Carciofo bianco del Tanagro. Storicamente coltivato nella Valle del Tanagro dai Comuni di Auletta, Caggiano, Pertosa e Salvitelle, viene celebrato ogni anno durante il Festival del Carciofo Bianco del Tanagro, 4 giornate di full immersion, all'insegna della scoperta di questo caratteristico ortaggio. Per favorire la sua produzione e promuoverne il consumo, nel 2018 è nata una Rete di 11 Produttori del Carciofo Bianco del Tanagro, impegnati in un'agricoltura etica e attenta all'ecosistema; Rete che ha subito ottenuto il Marchio di qualità del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni. Questo ortaggio, simbolo di riscatto per un territorio che è riuscito a salvarne la produzione grazie a piccoli orti familiari privati, presenta caratteristiche uniche, che lo rendono particolarmente gustoso anche crudo: di colore verde chiaro, è privo di spine, tenerissimo e dal sapore dolce. Nella Valle del Tanagro, dal clima ideale per la sua coltivazione, ogni anno - da metà aprile a metà maggio - i soci si impegnano in prima persona ad accogliere in campo coloro che desiderano sapere tutto su questo prodotto di nicchia.

Auletta dal 1131 e il paese dell'Olio d'Oliva e dell'Ospitalità...

Curiosità

  • Il borgo di Auletta è noto fin dal 1131 come "paese dell'olio e dell'ospitalità".

  • Esistono diverse varietà di Carciofo Bianco, aventi tutte una caratteristica comune: quella di essere benefico per l'organismo. In particolar modo la cinarina, protegge il fegato, riduce il colesterolo nel sangue e aiuta l'intestino pigro. Non meno interessante è il fatto che contiene poche calorie, dunque ideale per le diete: soltanto 22 per 100 grammi di prodotto.

  • Il Libro Ricettario "A Tavola col Guerriero", il cui titolo è ispirato all'Ode al carciofo di Pablo Neruda, è dedicato al carciofo bianco del Tanagro ed è stato fortememente voluto dalla Pro Loco di Auletta. A scriverlo, la giornalista enogastronomica Antonella Petitti che in 150 pagine, racconta 22 artigiani del gusto tra chef, pizzaioli, pasticceri e gelatieri, oltre a reagalare 40 ricette e le schede di tutti i carciofi campani. Un lavoro corale, che ha coinvolto numerosi esperti del settore, chef, agricoltori e produttori locali.

  • Il Parco a Ruderi di Auletta è stato preso come esempio di progettazione architettonica e di rilevazione dei borghi colpiti dal sisma, nell'ambito della Mostra Collaterale della 16. Mostra Internazionale di Architettura della Biennale di Venezia. Auletta è stato scelto insieme ad altri 4 luoghi-simbolo del terremoto: Venzone (UD), San Felice Sul Panaro (MO), Amatrice (RI) e Civita di Bagnoregio (VT). Ciascuno dei Comuni ha mostrato in che modo ha affrontato le drammatiche conseguenze del terremoto.

  • In località Difesa si possono ammirare i resti di un ponte romano costruito quando l'abitato di Auletta si spostò dalla sponda sinistra a quella destra del fiume Tanagro, a beneficio della viabilità.

  • Il Conte Fabrizio Gesualdo ha ospitato Carlo V per oltre 15 giorni, presso la sala del Castello di Auletta da allora nota come "Sala di Carlo V".

  • L'Associazione Liberiamoci ha dato vita ad un giornalino mensile locale intitolato "Il Grillo Parlante", che dà voce ai giovani di Auletta, nel raccontare le storie quotidiane, quelle passate e gli avvenimenti importanti. Il giornalino viene distribuito ogni mese nelle attività commerciali di Auletta, e distribuito la domenica mattina durante il mercato. 

  • La Cappella di San Donato da Ripacandida, sita in Contrada Scaffa, fu costruita nel 1963 come simbolo della riconoscenza degli aulettesi verso il Santo Patrono, che li ha protetti durante la seconda guerra mondiale.

  • Gerardo D'Amato è stato un poeta umanista di Auletta, che ha saputo comunicare il suo sapere ai giovani che frequentavano il suo studio.



Cenni Storici
Sull'etimonologia del toponimo del borgo sono state avanzate varie ipotesi. La prima legherebbe il nome ad Auleto, compagno di Enea, che secondo la leggenda dopo il naufragio si riposò a Palinuro e si spinse poi in località "Tempa di Donna Rosa" dove diede luogo al primo insediamento urbano. Una seconda ipotesi farebbe invece derivare il nome da un "fitonimo": Olibola , Olivola, Olecte e in ultimo Olida, come cita un documento del 1129, data la presenza di molti ulivi. Secondo la terza ipotesi, la più accreditata, il nome Auletta sarebbe da ricondurre aill'immagine dei pastori suonatori di flauto "auletes" che nel periodo greco erano numerosi lungo i contrafforti degli Alburni. 

Durante l'epoca romana, l'abitato si spostò dalla sponda sinistra a quella destra del fiume Tanagro, a beneficio della viabilità, grazie alla realizzazione di un ponte il località Difesa, che consentì di salire a Nord, lungo un pendio più dolce del monte Serra San Giacomo. Qui, lungo la Via Annia, iniziarono a sorgere le ville romane e i nuovi insediamenti, in seguito alla divisione delle terre donate a coloro che avevano preso parte alla conquista del territorio occupato dai Lucani. Auletta in questo periodo è già "pagus" Volcei (di Buccino).

Durante il periodo longobardo, Auletta si sposta su uno sperone roccioso che si apre a Sud-Est sul Tanagro. Sotto i Nomanni, poi, si estende attorno al Castello e alla Chiesa di Sant'Andrea, fuori le mura. Il borgo è protetto da una cinta muraria, avente 3 porte di accesso, dalle quali si diramano le vie principali del borgo: la "Porta del Castello" (nord); la "Porta del Fiume" (sud); la "Porta del Rivellino" (ovest). 

Simbolo del potere politico, il Castello appartenne a Berengario, a Guglielmo di Principato, al figlio Robeto, a Costanza d'Altavilla, e infine a Mattia Gesualdo e alla sua famiglia che tenne il feudo dal 1320 a tutto il 1500, la presenza più lunga della storia della feudalità. Carlo V fu ospite per oltre 15 giorni del Conte Fabrizio Gesualdo, della moglie Sveva Caracciolo e del figlio Luigi IV. Per l'occasione, il Conte fece stendere un tappeto rosso lungo il tragitto, dalla porta del paese a Nord fino alla stanza del castello nota da allora come "Sala di Carlo V ".

La nobiltà del luogo e la Chiesa non fecero mancare il proprio sostegno economico e religioso al Re e alla popolazione. Dai nobili Cappelli, ai Rota, ai Pantuliano, ai Parrella, ai Carusi, ai Soldoeri, agli Abbondati, ai Ferra. Tra i religiosi, gli Scaccuto, gli Abbondati, i Ferra e i chierici e monaci del convento di San Francesco della Scarpa (vecchio convento di S. Andrea dei padri benedettini). 

L'estinzione del ramo dei Gesualdo avviene quando nel 1615, Isabella sposò il duca di Zagarolo Nicolò Ludovisi, che divenne così il nuovo signore di Auletta. Seguirono poi i Vitilio e i Di Gennaro.

Dal 1897 al 1943, il Castello viene occupato dal marchese Giovanni Castrista Scanderberg e dai suoi successori. Oggi è di proprietà di Idolo Maioli Scanderberg.

Durante il Risorgimento, Auletta è stato anche protagonista, prendendo parte agli avvenimenti. Il 5 settembre del 1860, infatti, Garibaldi si recò ad Auletta, ospitato presso il Palazzo della famiglia Mari, cui si unì un piccolo equipaggio di uomini locali. 

A pochissimi mesi dall'Unità d'Italia, vi fu una "Contro Rivoluzione" che durò ben tre anni provocando numerosi morti, oltre duecento.

Continua a leggere
Auletta informa:
  

Portale turistico di Auletta, gestito dal Comune in collaborazione con la Pro Loco.

Si ringraziano Carlo Cavaliere e Giancarlo Vitolo per il materiale fotografico.

Eventi e Sagre
Gara di Pesca Sportiva 'Memorial Raffaele Rotunno'
Evento culturale
SET
19
location_on AULETTA (SA)
Percorso Gastronomico Mangiamo con i Contadini
Evento culturale
AGO
13
location_on AULETTA (SA)
Bianco Tanagro XI Festival del Carciofo Bianco
Evento culturale
APR
29
location_on AULETTA (SA)
10-24
Concorso di Poesia  'Il Saggio - Auletta Terra Nostra'
Evento culturale
LUG
24
location_on AULETTA (SA)
Visualizza tutti
Cosa fare
Fontana Cannioni e Area Pic-Nic
Boschi, Parchi e Giardini
Luogo AULETTA (SA)
Pineta e Area Giochi e Pic-Nic
Boschi, Parchi e Giardini
Luogo AULETTA (SA)
La Torre Campanaria
Santuari, Chiese e Monumenti
Luogo AULETTA (SA)
Castello Marchesale 'Scanderberg'
Castelli e Fortezze
Luogo AULETTA (SA)
Visualizza tutti
Itinerari consigliati
Itinerari da suggerire ad Auletta (SA)? icona cuore
NATURALISTICO
Luogo partenza AULETTA (SA)
Sentiero tra le Gole del Torrente Melandro icona cuore
NATURALISTICO
Luogo partenza VIETRI DI POTENZA (PZ)
Itinerari Monte Costa La Serra icona cuore
NATURALISTICO
Luogo partenza SAVOIA DI LUCANIA
Visualizza tutti
In primo piano
B&B L'Oasi cuore preferiti
Auletta (SA)
Bed & Breakfast
Casino Muccioli cuore preferiti
Auletta (SA)
Hotel
La Pineta - Ristorante Pizzeria cuore preferiti
Auletta (SA)
Ristorante
lunedì: Chiuso | martedì: 12–14:45,18:30–23 | mercoledì: 12–14:45,18:30–23 | giovedì:...
Palazzo Gentilizio de Maffutiis cuore preferiti
Auletta (SA)
Hotel
Ultime notizie
IL SILENZIO DI BARDI NEL RICONOSCIMENTO DI UN LUCANO ILLUSTRE COME POSTIGLIONE
Nessuna parola del governatore lucano sul riconoscimento a livello nazionale per il pioniere dell’etere che ha dato vita alla prima radio libera d’Italia | Attualità, Basilicata, Blog
GIU
15
done lecronachelucane
Leggi l'articolo
Ferrero lavora con noi: posizioni aperte a giugno 2021
Esploriamo la sezione "Ferrero lavora con noi" per scoprire quali sono le posizioni aperte e le modalità per inviare il ...
GIU
11
done thewam.net
Leggi l'articolo
SEAT Mii 1.0 68 CV 5 porte Reference Ecofuel del 2013 usata a Balvano
Annuncio vendita SEAT Mii 1.0 68 CV 5 porte Reference Ecofuel usata del 2013 a Balvano, Potenza nella sezione Auto usate di ...
GIU
08
done automoto.it
Leggi l'articolo
Ford Fiesta 1.0 80CV 5 porte Business del 2015 usata a Balvano
Annuncio vendita Ford Fiesta 1.0 80CV 5 porte Business usata del 2015 a Balvano, Potenza nella sezione Auto usate di Automoto ...
GIU
08
done automoto.it
Leggi l'articolo
Povera Basilicata in pochi sanno dove sta
Un recente sondaggio su 1.500 ragazzi italiani (dalle Medie all’Università) conferma il dilagante analfabetismo geografico ...
GIU
04
done lagazzettadelmezzogiorno.it
Leggi l'articolo
Impianto eolico tra Vietri di Potenza e Balvano. Giordano: “Tar dà ragione al Comune, autorizzazione negata”
Ancora una volta il Comune di Vietri di Potenza ha avuto ragione sugli impianti eolici. Lo si evince dall’ultima sentenza del ...
GIU
03
done ondanews.it
Leggi l'articolo
Kia Picanto 1.0 12V EcoGPL 5 porte Active del 2018 usata a Balvano
Annuncio vendita Kia Picanto 1.0 12V EcoGPL 5 porte Active usata del 2018 a Balvano, Potenza nella sezione Auto usate di ...
GIU
02
done automoto.it
Leggi l'articolo
Provincia di Potenza, prosegue ammodernamento e messa in sicurezza sulla SP 83
A darne notizia è la Provincia di Potenza in un comunicata stampa: “Dopo gli accurati lavoro di pulizia delle cunette delle ...
GIU
01
done trmtv.it
Leggi l'articolo
Api Bas, ratificata la costituzione della società Regione Basilicata
La Giunta regionale ha ratificato la costituzione della società denominata Aree Produttive Industriali Basilicata (API-BAS ...
GIU
01
done noinotizie.it
Leggi l'articolo
Fiat 500X 2.0 MultiJet 140 CV 4x4 Cross Plus del 2017 usata a Balvano
Optionals Airbag frontale lato guida, Airbag frontale lato passeggero, Airbag laterali, Airbag laterali protezione testa a ...
MAG
31
done automoto.it
Leggi l'articolo
Volkswagen Golf 1.6 TDI DPF 3p. Comfortline del 2010 usata a Balvano
Annuncio vendita Volkswagen Golf 1.6 TDI DPF 3p. Comfortline usata del 2010 a Balvano, Potenza nella sezione Auto usate di ...
MAG
31
done automoto.it
Leggi l'articolo
Picerno (PZ): Aggredisce violentemente l’anziano padre. Arrestato dai Carabinieri
I Carabinieri della Stazione di Picerno hanno arrestato in flagranza di reato un 51enne del luogo, responsabile di lesioni ...
MAG
27
done trmtv.it
Leggi l'articolo
Prende a bastonate il padre, un arresto nel Potentino
Un 51enne di Picerno è stato arrestato dai carabinieri, perché ritenuto responsabile di lesioni personali aggravate in danno ...
MAG
27
done basilicata24.it
Leggi l'articolo
Aggredisce violentemente per strada l’anziano genitore. Arrestato dai Carabinieri
I Carabinieri della Stazione di Picerno hanno arrestato in flagranza di reato un 51enne del luogo, responsabile di lesioni ...
MAG
27
done gazzettadellavaldagri.it
Leggi l'articolo
Il presidente della Regione dispone nuove zone rosse per il boom di contagi: ecco dove è successo
Covid, il governatore Bardi ha deciso di istituire altre tre zone rosse in Basilicata a causa dell'aumento dei contagi ...
MAG
16
done centrometeoitaliano.it
Leggi l'articolo
Bardi: altri 3 comuni in zona rossa. Revoca per Balvano, Rionero e Garaguso
Con la stessa ordinanza è stata disposta la revoca, a partire dal 16 maggio, della zona rossa per i territori comunali di ...
MAG
16
done informazione.it
Leggi l'articolo
C’è un grosso focolaio al Sud: sono 6 i Comuni chiusi in Zona Rossa
Nella Basilicata zona gialla sale a quota sei il numero di comuni posti in zona rossa per arginare la diffusione del contagio ...
MAG
16
done ilfattovesuviano.it
Leggi l'articolo
Emergenza Covid-19, aggiornamento del 15 maggio (dati14 maggio)
AGR La task force regionale comunica che ieri, 14 maggio, sono stati processati 1.484 tamponi molecolari per la ricerca di ...
MAG
15
done basilicatanet.it
Leggi l'articolo
Covid-19 in Basilicata. 120 nuovi casi, 189 guariti e nessun decesso nelle ultime 24 ore
1.484 tamponi processati nell’ultimo giorno, 120 nuovi casi, 189 guariti e nessun decesso. E’ questo l’ultimo aggiornamento ...
MAG
15
done melandronews.it
Leggi l'articolo
Covid-19, in Basilicata 120 nuovi positivi, 189 i guariti, 9 pazienti nelle terapie intensive lucane
Nel Metapontino i nuovi casi sono così distribuiti:  a Bernalda 2, a Colobraro 3, a Montalbano 3, 1 a Nova Siri, 3 a Policoro ...
MAG
15
done ilmetapontino.it
Leggi l'articolo
Coronavirus, ultimi dati. In Toscana altri 495 casi e 38 decessi
In Toscana sono 495 i nuovi casi di positività al Covid (484 confermati con tampone molecolare e 11 da test rapido antigenico ...
MAG
12
done msn.com
Leggi l'articolo
Borghi vicini a Auletta (SA)
Newsletter
Iscriviti alla newsletter per restare sempre aggiornato su questo borgo!
Iscrivimi