Registrati
Accedi
Mappa attività Liscia (CH)Mappa
Arte e Cultura
Avventura
Enogastronomia
Natura
Relax e divertimento
Religione
Sport
Storia
Tradizione

Liscia (CH)

Sostieni il borgo
format_list_bulletedCosa fare
restaurantMangiare e Bere
directions_busTrasporti
hotelDormire
Guarda altre fotoGuarda altre foto
Foto Liscia (CH)
BENVENUTO A LISCIA, IL BORGO DAL PANORAMA MOZZAFIATO!

Liscia è un piccolo borgo abruzzese, abitato da circa 680 abitanti, situato sulla riva sinistra del fiume Treste su una collina a 740 m s.l.m ... .

Posto tra due prosperosi colli e circondato da immensi boschi, il paesino fa da cornice ad uno scenario incantevole e suggestivo, in cui il paesaggio è una autentica poesia tra mare e montagna. Nelle giornate più limpide si riescono a scorgere perfino le Isole Tremiti e il promontorio montuoso del Gargano!

Tra le più suggestive meraviglie d'Abruzzo, vi sono indubbiamente gli eremi, luoghi di culto disseminati nel territorio, che testimoniano la forte devozione radicata nella regione. L'Eremo di San Michele Arcangelo a Liscia è uno di questi siti mistici e di quiete, da visitare assolutamente. Qui, sperduta tra le montagne ai piedi del borgo, sorge una Grotta-Santuario, di origine naturale, dove si venera l'antico culto di San Michele Arcangelo, Patrono del borgo. Abitata per secoli da eremiti e santi, questa grotta del XVII secolo è ricca di acqua che sgorga dalle formazioni rocciose, ritenuta miracolosa. L'8 maggio e il 29 settembre di ogni anno, durante i festeggiamenti in onore di San Michele Arcangelo, notevole è l'affluenza di fedeli che giungono nel borgo per assistere alla tradizionale sfilata dei carri allegorici, così come numerosi sono coloro che si recano presso la Grotta-Santuario, dove secondo la leggenda San Michele sarebbe apparso prima di arrivare sul Gargano. Giunti sull'eremo, ha inizio un solenne rito religioso che vede i fedeli rendere omaggio alla statua del Santo e al contempo mettersi in fila per bere l'acqua prodigiosa che confluisce in una vasca addossata alla parete, prelevandola con mestoli di rame, e riportarla a casa magari imbevendovi fazzoletti ed oggetti sacri. Dopo le funzioni religiose, è consuetudine fare una breve passeggiata nel bosco, per poi ritrovarsi tutti insieme a mangiare la "ventricina", salame tipico della zona, prodotto con carne fresca di suino, stagionata almeno per 60/90 giorni.

La buona cucina è sicuramente un'altra attrattiva del borgo, dove tra i numerosi prodotti tipici figura non soltanto la ventricina, o la "miscic" in dialetto lisciano, ma anche la famosa porchetta di Liscia, che ogni anno richiama tantissimi visitatori in occasione della Sagra di agosto che celebra questa eccellenza del territorio. Piatto immancabile nelle case dei lisciani in inverno, è invece la tradizionale "pizz e fogl" o "miglichella", una pizza di granturco sbriciolata con verdure miste di stagione, accompagnata da sarde e peperoni secchi fritti. Molto apprezzate sono poi le tipiche "sagne a pezzate" e le famose "scrippelle". Nel primo caso si tratta di una particolare tipologia di pasta fatta in casa, tagliata grossolanamente a forma quadrata; nel secondo caso si parla di caratteristici dolci, preparati friggendo l'impasto e cospargendolo poi di zucchero. Ultimi, ma non per importanza, sono i cosiddetti "biscotti degli sposi", ovvero tipici biscotti da inzuppo a forma rotonda, così chiamati dai lisciani per via di una simbolica usanza del passato che prevedeva, in occasione di un matrimonio, la generosa distribuzione del dolce a tutta la popolazione da parte delle famiglie dei futuri coniugi.

Il borgo di Liscia è questo e molto altro ancora...

Curiosità

  • Nei pressi di Liscia vi sono i resti di un antico Monastero dedicato a San Pietro, costituito da alcuni cumuli di blocchetti di pietra e tegoloni; permane inoltre traccia di un esteso cimitero cristiano.

  • Il paese ha dato i natali al brigante Giuseppe Pomponio, che insieme al fratello Michelangelo fu a capo di una delle più importanti bande della provincia di Chieti: la banda di Pomponio

  • Secondo i racconti popolari, il cadavere del brigante Giuseppe Pomponio fu smembrato: una parte fu appesa alla Torre di Bassano a Vasto, un'altra al Castello di Monteodorisio e un'altra ancora presso la Porta della Terra a San Salvo.

  • Liscia dista circa trenta minuti dalla costa adriatica e dai grandi centri come Vasto e San Salvo. 



Cenni Storici
Poche sono le menzioni storiche relative al borgo di Liscia.

Si sa che nel corso del XVIII secolo, Liscia era una delle tredici terre che formavano la grande Contea di Monteodorisio, appartenente alla famiglia D'Avalos D'Aquino D'Aragona, marchesi di Pescara e Vasto. 

Nelle prime documentazioni scritte, il paese compare con il nome "Lisia", divenuto successivamente "La Liscia". L'etimologia del nome del borgo, potrebbe derivare dal vocabolo "Liscie", ovvero pietre piatte che si utilizzavano per i tetti delle case o che stanno ad indicare la conformazione geologica degli strati di arenarie e argille dei Monti Frentani; un'altra ipotesi è che sia riconducibile alla grande roccia situata oggi nella piazza del borgo, un tempo punto d'incontro tra briganti.

Il paese ha dato i natali al brigante Giuseppe Pomponio, figlio di contadini che, insieme al fratello Michelangelo, fu a capo di una delle più importanti bande della provincia di Chieti. La banda di Pomponio seminò terrore per circa nove anni su tutto il medio-alto vastese e sulla bassa valle del Trigno, compiendo omicidi, rapine, saccheggi e sequestri di persona. Pomponio fu autore di più di una trentina di omicidi, taluni anche eclatanti, come il rapimento e la conseguente uccisione del barone Gaetano Francescelli o l'assassinio del Capitano della milizia di San Salvo Luigi Ciavatta. Il 27 settembre del 1870, in seguito al tradimento di un compagno, i carabinieri scovarono e uccisero Giuseppe Pomponio in una masseria di Furci.

Continua a leggere
Liscia informa:


Portale turistico di Liscia, gestito dal Comune.

Eventi e Sagre
Festa patronale di San Gaudenzio
Feste
GIU
01
location_on GUARDIALFIERA (CB)
Sagra delle 'Ndernappe e Pallotte Casce e Ove'
Sagre
LUG
27
location_on MONTEODORISIO (CH)
Festa di San Vincenzo Ferreri
Feste
AGO
01
location_on FALLO (CH)
Sagra della Porchetta
Sagre
AGO
17
location_on LISCIA (CH)
Visualizza tutti
Cosa fare
Chiesa di San Martino Vescovo
Santuari, Chiese e Monumenti
Luogo LISCIA (CH)
Eremo di San Michele Arcangelo
Santuari, Chiese e Monumenti
Luogo LISCIA (CH)
Museo Storico Etnografico
Musei e Siti Archeologici
Luogo GISSI (CH)
Chiesa di Santa Maria Assunta
Santuari, Chiese e Monumenti
Luogo GISSI (CH)
Visualizza tutti
Itinerari consigliati
Itinerari da suggerire a Civitacampomarano (CB)? icona cuore
NATURALISTICO
Luogo partenza CIVITACAMPOMARANO (CB)
Religione
Luogo partenza Liscia
In primo piano
I 5 Tigli cuore preferiti
LISCIA (CH)
Ristorante
Borghi vicini a Liscia (CH)
Newsletter
Iscriviti alla newsletter per restare sempre aggiornato su questo borgo!