Registrati
Accedi
Mappa attività Montegrosso Pian Latte (IM)Mappa
Arte e Cultura
Avventura
Enogastronomia
Natura
Relax e divertimento
Religione
Sport
Storia
Tradizione

Montegrosso Pian Latte (IM)

Sostieni il borgo
format_list_bulletedCosa fare
restaurantMangiare e Bere
directions_busTrasporti
hotelDormire
Guarda altre fotoGuarda altre foto
Foto Montegrosso Pian Latte (IM)
BENVENUTO A MONTEGROSSO PIAN LATTE, IL BORGO DELLE CASTAGNE!

Montegrosso Pian Latte è un borgo ligure di poco più di 100 abitanti, che sorge a 721 m s.l.m., su di un piccolo terrazzo alle pendici del Monte Monega (1882 m) che si affaccia sull'Alta Valle Arroscia. 

Percorrendo il territorio di Montegrosso Pian Latte, si possono osservare ancora oggi le tracce della sua storia ... . Il nucleo abitativo conserva pressoché intatte le caratteristiche di borgo rurale montano: le sue case in pietra, i suoi architravi scolpiti, i suoi stretti e caratteristici carruggi, ne sono testimonianza. All'altitudine di 1275 mt sorge la borgata di Case Fascei, antico alpeggio usato dai pastori di Montegrosso nel periodo estivo: con i suoi caratteristici tecci è il luogo ideale per godersi la pace della natura. A 1772 mt, alle falde del Monte Monega, si trova la Malga di Pian Latte, dove ancora oggi si può gustare dell'ottimo formaggio e dove si trova il Rifugio Pian Latte. Il Comune è inoltre proprietario di un vasto territorio nel Comune di Briga Alta (CN), le Navette, ove sorgono la cappella della Madonna della Neve e le vecchie baite usate dai pastori che lì trascorrevano l'estate.

Montegrosso Pian Latte è la meta ideale sia d'estate che d'inverno, per rigenerarsi completamente, mente e corpo, in un ambiente naturale di montagna. Dal centro abitato si diramano numerosi sentieri che permettono passeggiate ed escursioni sia a piedi che in mountain bike. Durante l'inverno, si possono praticare lo sci escursionistico e le ciaspolate; in estate, si possono fare piacevoli passeggiate, ammirando paesaggi suggestivi e gustando i buonissimi frutti del sottobosco, come le more e le fragoline di bosco. 

Da sempre prodotto centrale dell'economia del borgo è la famosa Castagna di Montegrosso, alla quale è dedicato il Museo della Castagna, interamente incentrato su questo frutto della tradizione montegrossina. Oltre ad un percorso interno suddiviso in sei punti, vi è un percorso esterno accompagnato da pannelli esplicativi, che parte dalla "macchina per battere le castagne" degli anni Quaranta, primo esempio di industrializzazione delle fasi di lavorazione rispetto al lavoro manuale. Sempre in tema merita assolutamente una visita "U Canissu", la casetta dove un tempo si facevano essiccare le castagne, unico esempio rimasto di questa tipologia di costruzione che in passato ogni famiglia possedeva. Per gustare i vari piatti tipici a base di castagne, non perdetevi la tradizionale Sagra della Castagna ad ottobre, che ogni anno richiama buongustai da ogni dove.

Il borgo di Montegrosso Pian Latte è questo e molto altro ancora...

Curiosità

  • Il piatto tipico del borgo è la "Raviora", una pasta fresca dalla tradizionale forma a barchetta, ripiena di erbette spontanee tritate finemente a crudo, che da Marzo 2015 ha ottenuto il Riconoscimento De. Co. (Denominazione Comunale), determinando la nascita della Sagra delle Raviöre.

  • La cucina tipica del borgo si inserisce nell'itinerario gastronomico della Cucina Bianca, una cucina povera e semplice, ma dai sapori ricercati e prelibati, alla cui base vi sono alimenti incolore come il latte, l'aglio, le patate, il formaggio, i porri e le erbe spontanee: era la cucina tipica dei pastori dell'areale dei Monti Monega, Fronté e Saccarello, che, nei periodi di alpeggio, dovendosi preparare il cibo per i pasti, improvvisavano semplici ricette che oggi sono diventate sinonimo di eccellenza gastronomica per il nostro territorio.

  • Oltrepassando la Piazza del Municipio e continuando a salire, si giunge alla Fontana del Gemellaggio, simbolo di un legame storico tra i borghi di Montegrosso e di Pontevès, in Provenza. Nel 1477, quando Pontevès venne colpito dalla peste, gran parte della popolazione morì; per scongiurare lo spopolamento del borgo, vennero offerti a chi si sarebbe trasferito, una casa, un pezzo di terra e l'esenzione dalle tasse per qualche anno. Ben 30 famiglie di Montegrosso Pian Latte accolsero l'invito, creando così un forte legame tra i due paesi, oggi gemellati ufficialmente.

  • Appena sotto il bosco di Lavandina, in località Pertusi, si trova la Tana della Basura. Un tempo veniva utilizzata come luogo di ricovero degli animali, negli spostamenti tra le zone di pascolo ed il paese. La leggenda narra che le greggi uscivano sempre con qualche capo in meno dal ricovero. Tali avvenimenti erano attribuiti alla presenza delle Streghe, che avrebbero trattenuto con loro alcuni capi di bestiame; in realtà sul fondo della grotta è presente un buco che conduce ad un condotto di acqua sotterraneo, nel quale i capi di bestiame cadevano. Si segnala che l’esplorazione di questa grotta è adatta ad escursionisti molto esperti.

  • Poco distante dalla Tana della Basura si trova la Ciappa della Verna, un’enorme lastra di roccia. Le memorie dei più anziani abitanti del paese ricodano che, vista la vicinanza con la Tana della Basura e visto che solitamente la superficie della roccia è umida e risplende al sole, qui le Basure facessero il bucato e la stesa.



Cenni Storici
L'etimologia del toponimo del borgo potrebbe derivare da Montegrossum, ovvero importante territorio montano destinato all'alpeggio, con l'aggiunta di Pian Latte, già presente nelle fonti medioevali che fa dedurre una diffusa pratica dell'allevamento.

Già abitato in epoca protostorica, nell'età romana Montegrosso Pian Latte era destinato prevalentemente a bosco e pascolo. Con la caduta dell'Impero Romano d'Occidente, il paese fu interessato dalle incursioni barbariche e nel corso del secolo VII passò sotto la dominazione dei bizantini e successivamente dei longobardi.

Durante l'età moderna il borgo fu teatro di numerosi combattimenti e nel 1527 fu addirittura completamente distrutto.

Nel 1805 il paese venne annesso all'impero francese ed entrò così a far parte del Circondario di Porto Maurizio.

Nel periodo del fascismo, Montegrosso venne aggregato insieme a Mendatica e a Cosio in un unico Comune che venne sciolto però l'anno dopo, così Mendatica e Montegrosso formarono un comune a sé, fino al 28 dicembre 1949 quando Montegrosso acquistò la sua autonomia anche grazie ad una grande ripresa economica.

Continua a leggere
Montegrosso Pian Latte informa:
Portale Turistico di Montegrosso Pian Latte, gestito dalla Pro Loco.

Eventi e Sagre
Sagra della Salsiccia di Ceriana
Sagre
AGO
20
location_on CERIANA (IM)
Dalle 18:00
Festa della Castagna
Feste
OTT
08
location_on MONTEGROSSO PIAN LATTE (IM)
Festa della Madonna delle Grazie
Feste
OTT
22
location_on MONTEGROSSO PIAN LATTE (IM)
Festa de Rustìe - Festa della Castagna
Sagre
OTT
31
location_on CERIANA (IM)
Visualizza tutti
Cosa fare
La Ca' Longa
Castelli e Fortezze
Luogo MONTEGROSSO PIAN LATTE (IM)
Monte Monega
Esperienze
Luogo MONTEGROSSO PIAN LATTE (IM)
Margheria 'Pian Latte'
Esperienze
Luogo MONTEGROSSO PIAN LATTE (IM)
U Canissu
Musei e Siti Archeologici
Luogo MONTEGROSSO PIAN LATTE (IM)
Visualizza tutti
Itinerari consigliati
Sei una Guida Turistica a Montegrosso Pian Latte (IM)? icona cuore
NATURALISTICO
Luogo partenza MONTEGROSSO PIAN LATTE (IM)
Le Cascate dell'Arroscia icona cuore
NATURALISTICO
Luogo partenza MONTEGROSSO PIAN LATTE (IM)
Durata media Durata media: 3 ore, mezza giornata
Religione
Luogo partenza Montegrosso Pian Latte
Enogastronomia
Luogo partenza Montegrosso Pian Latte
In primo piano
A Ca' di Tacui - Home Restaurant cuore preferiti
MONTEGROSSO PIAN LATTE (IM)
Ristorante
Cioi Longhi cuore preferiti
MONTEGROSSO PIAN LATTE (IM)
Agriturismo
Pro Loco Montegrosso Pian Latte cuore preferiti
MONTEGROSSO PIAN LATTE (IM)
Bar
Ristorante CADO' cuore preferiti
MONTEGROSSO PIAN LATTE (IM)
Ristorante
Borghi vicini a Montegrosso Pian Latte (IM)
Rezzo (IM) cuore preferiti
7 Km
Newsletter
Iscriviti alla newsletter per restare sempre aggiornato su questo borgo!