Registrati
Accedi
Mappa attività Roccafiorita (ME)Mappa
Arte e Cultura
Avventura
Natura
Relax e divertimento
Religione
Sport
Storia

Roccafiorita (ME)

Sostieni il borgo
format_list_bulletedCosa fare
restaurantMangiare e Bere
directions_busTrasporti
hotelDormire
Guarda altre fotoGuarda altre foto
Foto Roccafiorita (ME)
BENVENUTO A ROCCAFIORITA, IL BORGO PIU' PICCOLO DELLA SICILIA!

Roccafiorita è un borgo siciliano di soli 187 abitanti, che si estende sulle pendici del Monte Kalfa, a 723 m di quota, ma a pochi chilometri dal Mar Ionio, in una posizione invidiabile. Fa parte della Valle d'Agrò, scavata dall'omonimo torrente ... .

Sospeso tra mare e montagne, il borgo di Roccafiorita offre uno spettacolare panorama sulla Costa Ionica della Sicilia e sui Monti Peloritani che dall'Etna arrivano fino alla punta settentrionale dell'Isola. La Piazza è il fulcro della vita del piccolo borgo, dove si trovano il Palazzo Comunale ed una scalinata che conduce alla Chiesa di Santa Maria Immacolata e al Museo della Madonna dell'Aiuto (MuMa). Il MuMa è un piccolo museo inaugurato nel 2018, che racconta le origini del culto della Madonna dell'Aiuto a Roccafiorita attraverso emozionanti pannelli illustrativi, una parete della memoria, la documentazione storica relativa alla costruzione del Santuario ed un interessante filmato degli anni Cinquanta con le immagini delle fasi di costruzione.

Il suggestivo Santuario della Madonna dell'Aiuto sorge a poca distanza dal centro abitato, sulla cima del Monte Kalfa, a 1000 metri di altitudine. La sua posizione panoramica consente di godere di un panorama mozzafiato sull'intera Valle d'Agrò, sull'Aspromonte, sullo Stretto di Messina, sull'Etna, sul Golfo di Catania, sui Monti Peloritani; nelle giornate più limpide si riescono a scorgere perfino le gobbe di cammello dell'Isola di Salina. Risalente al 1944, fu costruito dagli abitanti del borgo e col contributo del devoto Sergente Maggiore dell'Aeronautica Carmelo Occhino, di suo fratello Santo Alessandro Occhino e di sua moglie Anna, che organizzarono una raccolta fondi in America. Nel piazzale antistante è conservata ancora oggi la prima pietra posta dai roccafioritani per la costruzione. Il Santuario è fra i più visitati del messinese, e richiama ogni anno numerosi visitatori provenienti da diverse parti della Sicilia, in particolar modo in occasione dei festeggiamenti in onore della Madonna dell'Aiuto, la più grande manifestazione religiosa della Valle d'Agrò. I pellegrini affermano di aver ricevuto innumerevoli grazie dalla Vergine.

Davanti all'ingresso del Santuario, ai piedi di un balconcino panoramico, potrete osservare la cosiddetta Azimuth di Fede, una Rosa dei Venti in pietra lavica, realizzata nel 2017 grazie al progetto di "Gratia Plena", incentrato sul culto e sulla devozione della Madonna. Sulla Rosa sono presenti i nomi di alcuni dei principali Santuari mariani del mondo, con le relative distanze chilometriche, oltre alle direzioni delle albe liturgiche durante le principali festività legate al culto della Madonna, i punti cardinali ed il nome dei venti in relazione alla direzione da cui soffiano. Dallo splendido terrazzino potrete scattare una bellissima foto ricordo con la Valle d'Agrò e il mare sullo sfondo.

Il borgo di Roccafiorita è questo e molto altro ancora...

Curiosità

  • Nel 2015, il borgo di Roccafiorita si è aggiudicato l'ambito titolo di "Comune Fiorito".  

  • La prima parte del nome del borgo, "Rocca", ricorderebbe l'antico Castello principesco di cui purtroppo non rimangono tracce.

  • L'edicola con l'icona della Madonna dell'Aiuto, incastonata nelle mura della vecchia Casa dell'Arciprete, è l'iniziativa dalla quale ha origine l'incredibile storia del culto della Vergine a Roccafiorita. 

  • Poco distante dal Santuario della Madonna dell'Aiuto, vi è un sentiero della Via Crucis che culmina con la statua del Cristo risorto.

  • Sul Monte Kalfa si trova la cosiddetta Fossa della neve, una cavità scavata nel monte e rivestita di pietrame a secco, usata un tempo per raccogliere e conservare la neve caduta in inverno, da vendere in estate per necessità di refrigerazione o per la preparazione di granite e gelati; una tradizione documentata in Sicilia fin dall'XI secolo. 

  • La Grotta Storica è un kenyon naturale, scavato tra le rocce calcareee, raggiungibile mediante una scalinata. Al suo interno è custodita un'icona della Madonna dell'Aiuto.

  • Il Monte Kalfa, situato a 1000 m di altitudine, è una delle principali attrazioni turistiche della zona: Quii si organizzano escursioni a piedi e a cavallo, gare podistiche e di mountanbike.

  • Tradizione tipica del borgo durante le feste paesane è la cottura della carne al forno su un letto di tegole. La carne, di castrato o di pecora, viene fatta cuocere anche per 3/4 ore. 

  • Nel 1961, il borgo contava quasi 450 abitanti. La massiccia emigrazione della seconda metà del Novecento ha portato allo spopolamento, e alla crisi delle attività economiche di montagna di questo borgo a vocazione agricola e pastorale fin dai tempi dei Fenici. Oggi, la sua principale risorsa economica è il turismo, grazie alle bellezze artistiche e naturalistiche che il borgo vanta. 



Cenni Storici
Le origini del borgo di Roccafiorita sono antichissime. Le prime tracce di presenza umana risalirebbero al Neolitico, la civilizzazione ai Fenici e ai Greci.

Le prime tracce di urbanizzazione, tuttavia, risalirebbero all'epoca romana. Alcuni sturiosi ritengono che la fondazione sia avvenuta nel 36 a.C., quando vi giunsero le genti di Taormina che si erano ribellate ai Romani durante le Guerre Civili del I secolo a.C. Secondo altri, invece, il primo nucleo di Roccafiorita sarebbe stato fondato dalla vicina Phoinix, centro di origine fenicia, che proprio nel 36 a.C. ospitò l'esercito di Sesto Pompeo in guerra contro Ottaviano Augusto.

Nel Medioevo, il territorio attaversò le vicende storiche della Sicilia, con la conquista degli Arabi prima e dei Normanni poi.

La fondazione dell'attuale Roccaflorida, termine latino con cui la chiama Vito Amico nel Dizionario Topografico della Sicilia, edito nel 1850, secondo lo storico risalirebbe al XVII secolo.

Il primo principe di Roccafiorita fu Pietro Balsamo, già marchese di Limina, nominato nel 1614 per privilegio di Filippo III di Spagna. Gli succedette Pietro Bonanno, seguito da Filippo e poi da Francesco Bonanno, probabilmente il più celebre tra i principi di Roccafiorita: con lui infatti il comune crebbe in prestigio ed incorporò anche il Marchesato di Limina. Francesco Bonanno fu deputato del Regno nel 1707, e fondatore del Seminario dei Nobili di Palermo e del Generale Albergo dei Poveri. Alla sua morte gli succedette il figlio Giuseppe Bonanno Filangeri, che portò al massimo splendore la Terra di Roccafiorita e fu nominato Ambasciatore del Regno delle Due Sicilie presso la Corte di Spagna. L'ultimo principe di Roccafiorita fu Ugo Spoleti Bonanno. Il forte desiderio autonomista di Francesco  e dei sui discendenti riuscì a preservare l'indipendenza del comune fino al periodo fascista, quando venne di forza aggregato al vicino comune di Mongiuffi- Melia. Fu un periodo di sofferenza per i cittadini, abituati a libertà ed indipendenza. 

Finalmente, dopo la Seconda Guerra Mondiale, nel 1947 il paese ottenne l'Autonomia. A perenne custodia della memoria e della storia, la piazza principale si chiama "Piazza Autonomia" e la via principale è Via Francesco Bonanno, la via del Principe, dell' indomito difensore dell'autonomia del suo piccolo ma splendente Principato.

Continua a leggere
Roccafiorita informa:
Portale turistico di Roccafiorita, gestito dal Comune.

Eventi e Sagre
Festa patronale di Sant’Antonio di Padova
Feste
GIU
12
location_on ROCCALUMERA (ME)
Supermaratona dell'Etna
Evento culturale
GIU
13
location_on LINGUAGLOSSA (CT)
Festa patronale in onore di Sant'Andrea Apostolo
Feste
LUG
24
location_on MILO (CT)
Etna Trail
Evento culturale
LUG
24
location_on LINGUAGLOSSA (CT)
Visualizza tutti
Cosa fare
Chiesa di Maria Santissima Immacolata
Santuari, Chiese e Monumenti
Luogo ROCCAFIORITA (ME)
Santuario della Madonna dell'Aiuto
Santuari, Chiese e Monumenti
Luogo ROCCAFIORITA (ME)
Azimuth di Fede - Rosa dei Venti di Monte Kalfa
Santuari, Chiese e Monumenti
Luogo ROCCAFIORITA (ME)
Chiesa dei SS. Pietro e Paolo d'Agrò e rovine del Monastero basiliano
Santuari, Chiese e Monumenti
Luogo FRAZ. SAN PIETRO DI CASALVECCHIO SICULO (ME)
Visualizza tutti
Itinerari consigliati
Itinerari da suggerire a Roccafiorita (ME)? icona cuore
NATURALISTICO
Luogo partenza ROCCAFIORITA (ME)
Itinerario centro storico del borgo icona cuore
CENTRO STORICO
Luogo partenza LINGUAGLOSSA (CT)
Durata media Durata media: 1.5 ore, mezza giornata
Itinerario del Centro Storico di Basicò icona cuore
CENTRO STORICO
Luogo partenza BASICO' (ME)
Storia
Luogo partenza Roccafiorita
In primo piano
Restifo Carmela cuore preferiti
ROCCAFIORITA (ME)
Prodotti tipici
Ristorante La Fermata cuore preferiti
ROCCAFIORITA (ME)
Ristorante
Casa Del Pellegrino cuore preferiti
ROCCAFIORITA (ME)
Ristorante
BAR ONE cuore preferiti
ROCCAFIORITA (ME)
Bar
Borghi vicini a Roccafiorita (ME)
Newsletter
Iscriviti alla newsletter per restare sempre aggiornato su questo borgo!