Registrati
Accedi
Mappa attività Casalvecchio Siculo (ME)Mappa
Arte e Cultura
Enogastronomia
Relax e divertimento
Religione
Storia
Tradizione

Casalvecchio Siculo (ME)

Sostieni il borgo
format_list_bulletedCosa fare
restaurantMangiare e Bere
directions_busTrasporti
hotelDormire
Guarda altre fotoGuarda altre foto
Foto Casalvecchio Siculo (ME)
BENVENUTO A CASALVECCHIO SICULO, IL BORGO DELLE FONTANE!

Casalvecchio Siculo è un borgo siciliano di 737 abitanti, che sorge sulle pendici del monte Sant’Elia a 420 metri s.l.m., circondato dai Monti Peloritani ... . E' costituito dalle frazioni di Rimiti, Misitano Superiore e Inferiore, Mitta, San Carlo Superiore e Inferiore, Fadarechi, Pietra Bianca Superiore e Inferiore, San Pietro e Paolo d'Agrò, Paratore e Rafale.  Insieme ad altri sette comuni ionici, il paese fa parte del Consorzio della Valle d'Agrò, che deve il suo nome all’omonimo torrente che la attraversa, e dell'Unione dei comuni delle Valli ioniche dei Peloritani.  

Dominando dall’alto la sottostante Valle d’Agrò, Casalvecchio Siculo offre un panorama mozzafiato che abbraccia tutta l’area compresa tra la cima dell’Etna, lo Stretto di Messina con la Costa Jonica e l’antistante Costa Calabra, passando per le bellezze paesaggistiche del territorio circostante, in particolare del vicino borgo di Savoca. Di origine greca, è un borgo medioevale tra i più vasti della Sicilia Orientale, di grande interesse artistico, religioso e naturalistico. Tra viuzze e stradine che si susseguono e intersecano, il Paese presenta un’architettura tipicamente medievale che testimonia l’influenza esercitata nel tempo da spagnoli e arabi. Di grande interesse sono le chiese di S. Teodoro e della SS. Annunziata che hanno ospitato storiche confraternite, la chiesa Madre e la chiesa arabo-normanna dei SS. Pietro e Paolo d'Agrò. 

Vi si trovano anche diverse fontane storiche, con annessi abbeveratoi per animali e antichi lavatoi: l'Acqua Ruggia (o Reggia), che è la più antica del paese e deve il suo nome a Ruggero II che qui si dissetò; l'Acqua Fontana, situata nella parte bassa del borgo, dove l'acqua sgorga dalla bocca di un mascherone scolpito nella pietra locale; e l'Acqua Panagosto, che si trova nella frazione di Fadarechi, da cui zampilla un'acqua nota per le sue proprietà oligominerali. Sia l'Acqua Ruggia che Panagosto sono adornate con raffigurazioni in formelle di ceramica che rappresentano scene di vita contadina. Vi è, infine, la Fontana dell'Amore che sorge nella frazione di San Carlo ed è pure meta dei devoti di San Pio.

Ogni anno ad Agosto, il borgo celebra il "Palio delle 4 fontane" in alcuni dei suoi quartieri storici. La manifestazione, oltre a richiamare turisti ed emigranti, coinvolge tutta la comunità, la quale fino a notte fonda prende parte e assiste ai diversi giochi. Un'occasione di ritrovo e divertimento da non perdere.

Il borgo di Casalvecchio è questo e molto altro ancora...

Curiosità

  • Anticamente il paese si chiamava Palachorion che in greco-bizantino significa “Antico Casale”, secondo quanto riportato da un documento aragonese del 1351. Successivamente, sotto l’influenza islamica testimoniata da un insediamento arabo nel paese, il nome – pur mantenendo inalterato il proprio significato – fu trasformato in Calathabieth, per poi essere latinizzato in Rus Vetus prima e Casale Vetus dopo, fino all’attuale Casalvecchio.  

  • Dopo l’unificazione d’Italia, al nome di Casalvecchio venne aggiunto “Siculo” per distinguerlo dall’omonimo Casalvecchio di Puglia.

  • Nella parte bassa del paese potrete trovare i segni lasciati dal passaggio di una comunità ebraica

  • Il paese ha una banda musicale tra le più antiche della riviera ionica, nata nel 1862 prendendo ispirazione dal rullo dei tamburi che accompagnava la spedizione dei Mille, alla quale presero parte oltre trecento “Picciotti” casalvetini che combatterono la famosa battaglia di Milazzo, uscendone vincitori. 

  • Il paesaggio di Casalvecchio è caratterizzato da numerosi alberi di gelso, le cui foglie venivano utilizzate per l’allevamento dei bachi da seta di cui essi si nutrono, allevamento che introdotto dai Saraceni ebbe un notevole impulso all’inizio del ‘400 per volere della regina Bianca di Navarra. La produzione di bachi da seta, che  raggiunse il suo apice nel XIII secolo, iniziò a diminuire durante la seconda guerra mondiale.
Continua a leggere
Casalvecchio Siculo informa:
Si ringrazia Mariachiara Maccarone per parte del materiale fotografico.

Eventi e Sagre
Festa patronale di Sant’Antonio di Padova
Feste
GIU
12
location_on ROCCALUMERA (ME)
Supermaratona dell'Etna
Evento culturale
GIU
13
location_on LINGUAGLOSSA (CT)
Etna Trail
Evento culturale
LUG
24
location_on LINGUAGLOSSA (CT)
Etna Opera Festival
Concerti
LUG
27
location_on LINGUAGLOSSA (CT)
Visualizza tutti
Cosa fare
Parrocchia di Sant'Onofrio Eremita (Chiesa Madre)
Santuari, Chiese e Monumenti
Luogo CASALVECCHIO SICULO (ME)
Museo Parrocchiale
Musei e Siti Archeologici
Luogo CASALVECCHIO SICULO (ME)
Il Convento dei Cappuccini e le Catacombe
Santuari, Chiese e Monumenti
Luogo SAVOCA (ME)
Chiesa dei SS. Pietro e Paolo d'Agrò e rovine del Monastero basiliano
Santuari, Chiese e Monumenti
Luogo FRAZ. SAN PIETRO DI CASALVECCHIO SICULO (ME)
Visualizza tutti
Itinerari consigliati
Itinerari da suggerire a Roccafiorita (ME)? icona cuore
NATURALISTICO
Luogo partenza ROCCAFIORITA (ME)
Itinerario centro storico del borgo icona cuore
CENTRO STORICO
Luogo partenza LINGUAGLOSSA (CT)
Durata media Durata media: 1.5 ore, mezza giornata
Itinerario del Centro Storico di Basicò icona cuore
CENTRO STORICO
Luogo partenza BASICO' (ME)
Religione
Luogo partenza Casalvecchio Siculo
In primo piano
Rusti e mancia: La Conca d'Oro da Smiroldo cuore preferiti
CASALVECCHIO SICULO (ME)
Ristorante
MACELLERIA SMIROLDO cuore preferiti
CASALVECCHIO SICULO (ME)
Prodotti tipici
Ristorante cuore preferiti
CASALVECCHIO SICULO (ME)
Ristorante
Sikania cuore preferiti
CASALVECCHIO SICULO (ME)
Pizzeria
Borghi vicini a Casalvecchio Siculo (ME)
Newsletter
Iscriviti alla newsletter per restare sempre aggiornato su questo borgo!