Registrati
Accedi
Mappa attività Santa Luce (PI)Mappa
Arte e Cultura
Relax e divertimento
Storia
Tradizione

Santa Luce (PI)

Sostieni il borgo
format_list_bulletedCosa fare
restaurantMangiare e Bere
directions_busTrasporti
hotelDormire
Foto Santa Luce (PI)
BENVENUTO A SANTA LUCE, IL BORGO DELL'ALABASTRO E DEI CAMPI DI LAVANDA, CON UNO DEI PIU' IMPORTANTI CENTRI DI CULTURA BUDDISTA D'EUROPA!

Santa Luce è un borgo toscano di 1 617 abitanti, che sorge tra le dolci colline pisane, dove regnano distese di campi di grano, uliveti e vigneti ... . Situato nell'entroterra della Costa degli Etruschi, vanta uno spettacolare paesaggio che ha ispirato i pittori macchiaioli. Il suo territorio include tre frazioni: Pastina, Pieve Santa Luce e Pomaia. Prima che diventasse disabitata, comprendeva anche la frazione di Monteforti. 

Borgo medievale. Santa Luce è il tipico paese da cartolina toscana. Il centro storico del borgo ha mantenuto la pianta medievale, dove sono ancora ben visibili i tratti caratteristici del Castello, un torrione e i ruderi delle mura d'accesso. Tra le abitazioni, disposte a semicerchio intorno all'antica Rocca che un tempo dominava la vallata, spicca la Chiesa Madre di Santa Lucia. Meritano una visita tutte le chiese del borgo, di epoca romanica, in particolar modo la più antica e pregevole, della quale si ha notizia già nell'877: la Pieve di Santa Maria Assunta e Sant'Angelo.

Ecomuseo dell'Alabastro. Santa Luce è terra di alabastro. Presso l'ex Palazzo Comunale è stato allestito uno dei tre poli espositivi dell'Ecomuseo dell'Alabastro (gli altri due sono a Castellina Marittima e Volterra), dedicato alla vita, al lavoro e ai manufatti dei cavaioli. Una volta scavate le gallerie con le esplosioni ed estratti questi straordinari ovuli di alabastro, questi venivano poi lavorati dagli artigiani di Volterra: un lavoro rischioso e senza sosta. 

Campi di lavanda. Dal 2015, Santa Luce e i territori circostanti sono molto gettonati per i loro incantevoli campi di lavanda, la cui fioritura è merito di numerose aziende agricole che - nell'ambito del progetto di coltivazione "La Valle dei Profumi" - mirano alla valorizzazione del territorio. La fioritura della lavanda avviene orientativamente tra la fine di giugno ed agosto, e dalla stessa vengono ricavati localmente dei profumatissimi olii essenziali. Gli olii, destinati a vari settori - dalla cosmetica all'alimentazione -, sono puri al 100% grazie alla produzione mediante corrente di vapore. Oltre ad ammirare lo spettacolo creato da questo immenso mare viola, potrete visitare i lavandeti: aziende agricole e produttori della zona vi accoglieranno per raccontarvi le varie fasi del loro lavoro, dalla raccolta alla distillazione. 

Lago di Santa Luce - Oasi faunistica. Nei dintorni, da non perdere è una visita alla Riserva Regionale Lago di Santa Luce, un vero e proprio paradiso naturalistico, dove potrete fare birdwatching e altre attività a contatto diretto con la natura. Questa area protetta di 278 ettari si trova nel bel mezzo della campagna toscana, e comprende un piccolo lago realizzato dalla Solvay Chimica Italia negli anni Sessanta come bacino di raccolta idrica per uso interno all'azienda. Dal 2009 la Riserva è un Sito di Importanza Comunitaria (SIC) grazie alla ricchezza di diversità biologica: sono oltre 150 le specie censite. D'inverno potrete ammirare anatre multicolori aggirarsi nel Lago, mentre i Cormorani se ne stanno sugli alberi ad ali semiaperte, per asciugare al sole il loro piumaggio. D'estate, i canneti intorno al lago si popolano di piccoli uccelli come l'Usignolo di fiume e la parte alta del lago è abitata dal Gruccione con i suoi colori variopinti. Di notte potrete invece udire i vari rapaci notturni come il Barbagianni e la Civetta. A primavera, infine, potrete infine ammirare il simbolo della Riserva: lo Svasso maggiore. Lungo il Lago troverete gli uccelli migratori, in particolar modo gli aironi. Percorrendo il Sentiero natura di 2 chilometri, incontrerete vari pannelli informativi e zone per l'osservazione degli uccelli, fino ad arrivare ad un capanno di avvistamento, dotato di feritoie per l'osservazione discreta degli animali. L'Oasi Santa Luce dispone di un Centro visite e un Laboratorio didattico e artistico, e durante l'anno organizza vari eventi come corsi di agricoltura sinergica e permacultura, percorsi sulla ricerca di sé, serate musicali, feste per i bambini, liberazioni di animali riabilitati, corsi di fotografia naturalistica. Nel lago potrete inoltre praticare la pesca, dotandovi - oltre alla normale licenza - di un permesso rilasciato dall’amministrazione provinciale di Pisa.



Pomaia, Istituto Buddhista.  Nella frazione di Pomaia, si trova uno dei più importanti centri di cultura Buddista d'Europa: l’Istituto Lama Tzong Khapa. In questo luogo di pace, dal 1977 si studia e pratica il buddismo tibetano di tradizione mahayana. Ogni anno, praticanti e appassionati frequentano i corsi dell'Istituto che ha avuto ospiti famosi come l'attore Richard Gere e il calciatore Roberto Baggio. Un piccolo angolo di Tibet la cui visita è particolarmente suggestiva e rilassante, con vari sentieri della meditazione cosparsi di statue del Buddha provenienti da varie parti dell'Asia, ispirati ai tradizionali templi tibetani. Presso una ex cappella nel vicino bosco, potrete ammirare affreschi in stile tibetano e il Gompa di Cenresig, dedicato al Budda della Compassione (in tibetano, appunto, "Cenresig"). Esternamente, vi sono i simboli di buon auspicio come la ruota del Dharma e il mantra di Kalachackra. Nel giardino, rimarrete invece incantati da quattro stupa, monumenti spirituali che rappresentano la mente del Buddha. 

Monteforti - Il villaggio fantasma. Prima di lasciare Santa Luce, visitate il borgo di Monteforti, un tempo frazione di Santa Luce e oggi villaggio fantasma. Qui potrete vedere i resti del Santuario della Madonna, in passato il più importante della zona. Secondo la leggenda, la Madonna venne vista nel villaggio mentre trasportava dell'acqua in una cesta di vimini bucata. 

Santa Luce è questo e molto altro ancora...

Curiosità

  • C'è una leggenda che lega i Templari e il Santo Graal a questa zona. La leggenda si è diffusa a seguito del ritrovamento di un singolare porta-documenti in terracotta, nel muro dell'unico torrione rimasto, che - unitamente ad alcune caratteristiche del luogo (il Castello a pianta ottagonale, il Bosco...) -, hanno fatto pensare che i Templari nascondessero la preziosa reliquia proprio qui.

  • Oggi, tra i paesi di Santa Luce, Orciano Pisano, Castellina Marittima e Lorenzana, si coltiva la lavanda su 18 ettari rispetto ai 2 ettari di partenza!

  • Dal 1927 al 1957 il Comune di Santa Luce è stato accorpato a quello di Orciano Pisano, con il nome di Santa Luce Orciano. I Comuni furono nuovamente separati nel 1957.

  • Tra i prodotti locali, degni di nota sono l'olio, il vino, il miele, i formaggi e i cereali, prodotti nelle aziende agricole del territorio.

  • A Santa Luce si trovano mestieri tradizionali dimenticati, come gli artigiani dell'alabastro e i carbonai (nella frazione di Pastina si trova uno degli ultimi ancora attivi in Italia).

  • Santa Luce ha ospitato numerose tappe di eventi automobilistici sportivi principalmente legati al mondo dei rally, come il Rally di Sanremo (una prova speciale, famosa nell'ambiente rallystico, aveva proprio il nome di Santa Luce!).

Continua a leggere
Santa Luce informa:
Portale turistico di Santa Luce, gestito dal Comune.

Eventi e Sagre
Fiera Nazionale degli Uccelli
Feste
SET
05
location_on CAPANNOLI (PI)
07.00-20.00
Sagra della Polenta
Sagre
OTT
09
location_on GUARDISTALLO (PI)
Evento non confermato
Palio dei cavalli
Evento culturale
GEN
15
location_on BUTI (PI)
Festa del Cedro
Feste
APR
18
location_on BIBBONA (LI)
Date non confermate
Cosa fare
Ecomuseo dell'Alabastro
Musei e Siti Archeologici
Luogo SANTA LUCE (PI)
Borgo di Santo Pietro Belvedere
Centro Storico
Luogo FRAZIONE DI SANTO PIETRO BELVEDERE DI CAPANNOLI (PI)
Abbazia di San Bartolomeo
Santuari, Chiese e Monumenti
Luogo CAPANNOLI (PI)
Villa e Parco Baciocchi
Musei e Siti Archeologici
Luogo CAPANNOLI (PI)
Orari Parco aperto da Aprile ad Ottobre. Visita guidata su richiesta presso la reception dei Musei di Villa Baciocchi.
Visualizza tutti
Itinerari consigliati
Itinerari da suggerire a Guardistallo (PI)? icona cuore
CENTRO STORICO
Luogo partenza GUARDISTALLO (PI)
Storia
Luogo partenza Santa Luce
Arte e Cultura
Luogo partenza Santa Luce
In primo piano
Bed & Breakfast Podere Il Mulino Santa Luce cuore preferiti
SANTA LUCE (PI)
Bed & Breakfast
Il Molinaccio Podere Cortesi cuore preferiti
SANTA LUCE (PI)
Ristorante
lunedì: 19–22 | martedì: 19–22 | mercoledì: 19–22 | giovedì: 19–22 | venerdì: 19–22...
Podere Cortesi cuore preferiti
SANTA LUCE (PI)
Ristorante
Ostello di Santa Luce cuore preferiti
SANTA LUCE (PI)
Bed & Breakfast
Borghi vicini a Santa Luce (PI)
Newsletter
Iscriviti alla newsletter per restare sempre aggiornato su questo borgo!