Registrati
Accedi
Arte e Cultura
Religione
Storia
home
format_list_bulleted
Cosa fare
restaurant
Mangiare e Bere
hotel
Dormire
format_list_bulleted

Chiesa Madre del Santissimo Salvatore a Toro

Santuari, Chiese e Monumenti
Preferito
Chiesa Madre del Santissimo Salvatore
Indirizzo
TORO (CB)
Piazza Luigi Alberto Trotta, 2
IndicazioniIndicazioni
Descrizione
Nel punto più alto dell'abitato, su uno sperone roccioso, sorge la neobarocca Chiesa parrocchiale del SS. Salvatore

Di origine medioevale, è stata ricostruita più volte a seguito dei danni causati da varie calamità naturali, l'ultima delle quali è stata il terremoto di San Giuliano nel 2002, che ne ha visto la chiusura al culto fino al 2013. Della struttura originaria conserva pochi elementi, tra i quali due capitelli con tre grossi pesci scolpiti. 

Una scalinata in pietra a due rampe semicircolari, conduce al suo ingresso su un piccolo piazzale lastricato. Internamente custodisce una tavola di fine Cinquecento raffigurante la Vergine di Costantinopoli tra San Francesco e San Nicola, opera di Giovan Vincenzo d’Onofrio detto il Forli, e un grande olio su tela del Settecento raffigurante San Mercurio di Cesarea - patrono di Toro - mentre uccide l'Imperatore romano Giuliano l'Apostata (autore ignoto). Notevoli la scultura lignea della Madonna del Rosario, realizzata nel Settecento dallo scultore Carmine Latessa da Oratino, e la statua dell'Hecce homo, attribuita a Nicola de Mari. Ma il reperto più pregevole conservato nell'edificio religioso è una stele funeraria in pietra, con bassorilievi medievali raffiguranti scene di caccia, recante un'iscrizione romana del III secolo; oggi la stele viene utilizzata come fonte battesimale.

La sua alta torre campanaria è un punto di riferimento geografico fin dall'antichità.

Sul sagrato della Chiesa, potrete ammirare un piccolo Monumento ai Caduti in guerra, alle spalle del quale si apre un bellissimo affaccio panoramico.

Curiosità

  • Ogni anno, il 26 agosto, la chiesa è meta di pellegrini che accorrono in occasione della festa patronale.

  • La statua del Santo Patrono era un tempo custodita presso la Chiesa di San Rocco, dove era stata spostata a seguito della sconsacrazione della Chiesa di San Mercurio, successivamente crollata col sisma del 1805.

  • La torre campanaria svolgeva in passato una funzione di protezione del tratturo Lucera-Castel di Sangro, l'asse stradale che conduceva in un territorio ostile ai Longobardi del Ducato di Benevento di cui l'attuale Molise faceva parte: la Puglia, dominata dall'Impero bizantino.

  • Adiacente alla Chiesa vi era un tempo un Palazzo badiale, prova evidente della signoria ecclesiastica di Santa Sofia sul borgo, che crollò nel 1805 e non fu mai più ricostruito.

  • La raffinata statua della Madonna col Bambino, di Carmine Latessa di Oratino, è purtroppo ancora oggi priva del Bambin Gesù trafugato nel 1975.

Borghi vicini a Toro (CB)
In primo piano
Carnevale di Campodipietra
Feste
FEB
26
location_on CAMPODIPIETRA (CB)
Festa patronale di San Liberatore
Feste
MAG
16
location_on CIVITACAMPOMARANO (CB)
Festa patronale di San Gaudenzio
Feste
GIU
01
location_on GUARDIALFIERA (CB)
Festa patronale di Sant'Antonio di Padova
Feste
GIU
12
location_on FERRAZZANO (CB)