Registrati
Accedi
Mappa attività Fallo (CH)Mappa
Arte e Cultura
Enogastronomia
Natura
Relax e divertimento
Religione
Storia
Tradizione

Fallo (CH)

Sostieni il borgo
format_list_bulletedCosa fare
restaurantMangiare e Bere
directions_busTrasporti
hotelDormire
Guarda altre fotoGuarda altre foto
Foto Fallo (CH)
BENVENUTO A FALLO, UN PICCOLISSIMO BORGO MONTANO DELLA VAL DI SANGRO!

Fallo è un borgo abruzzese che conta soltanto 134 abitanti su una superficie di 6 km². Sorge a 576 m s.l.m. e il suo territorio è adagiato su eleganti contrafforti di calcari ... . Cinto da estesi boschi di querce, osserva dall'alto uno dei tratti più affascinanti del fiume Sangro, con i ruderi del Mulino della Selva.

Per gli appassionati di birdwatching si tratta di un territorio molto interessante per la presenza di rari esemplari di rapaci diurni; i boschi sono frequentati dalla maggior parte delle specie caratterizzanti la fauna abruzzese, compreso il lupo, il capriolo e, in ambiente fluviale, la lontra.

Il centro storico del borgo conserva quasi intatto il tipico impianto urbanistico medioevale, caratterizzato da strade strette con al centro le due chiese principali: la chiesa di Santa Maria del Soccorso e la chiesa di San Giovanni Battista. Entrambe conservano opere di assoluto valore artistico: una custodisce una scultura trecentesca della Madonna in trono con Bambino; l'altra una elegante pala d’altare della fine del Cinquecento, che raffigura l’incoronazione della Madonna con Bambino, tra San Giovanni Battista e San Nicola di Bari. Molto caratteristiche le case rurali in pietra di Borgo Valle Vecchia e Borgo Pietra Antica che dominano l'abitato, e le varie contrade dalle interessanti denominazioni medievali.

Fin dal 1700 gli chef fallesi si sono distinti in tutto il mondo per i loro servigi presso rinomate famiglie aristocratiche e importanti alberghi, influenzando i piatti della tradizione locale. A Fallo, infatti, tutta la cucina tradizionale viene impreziosita, dalle paste fatte in casa come le sagne, le tagliarielle e le chitarre, arricchite col tartufo locale, alle carni di agnello e le portate di verdura come fojie e patane. La cucina tradizionale del borgo annovera anche piatti laboriosi a base di ciammajiche (lumache), oppure i turcinielle, una specialità di carne.

Il borgo di Fallo è questo e molto altro ancora...

Curiosità

  • Il noto attore hollywoodiano Michael Madsen, artista di riferimento per l'attività cinematografica di Quentin Tarantino e del produttore, regista, montatore, attore e sceneggiatore canadese Roger Frappier, ha acquistato una casetta nel centro storico di Fallo.

  • Sul colle denominato Fallo Vecchio vi è un’interessante area archeologica in corso di studio.

  • A giugno 2020 il Comune ha presentato un progetto per la creazione di una Riserva Naturale Regionale a Fallo.

  • Nell'agosto 2018 il Comune di Fallo ha conferito la Cittadinanza Onoraria all’ex Presidente della Repubblica Sudafricana e membro dell’ANC, Petrus Kgalema Motlanthe, rendendo onore ai tanti fallesi emigrati in Sudafrica dopo la Seconda Guerra Mondiale.

  • L'ex Presidente della Repubblica Sudafricana è giunto in visita nel borgo grazie all'intraprendenza di due fallesi emigrati in Sudafrica e ancora molto legati a Fallo: Paolantonio Mariano, insignito dell'onorificenza di Cavaliere nel 2005 dall'Ambasciatore d'Italia in Sudafrica, e suo figlio Maurizio Mariano, nominato Grande Ufficiale nel 2002 a Roma. Nella storia degli italiani residenti in Sudafrica, è la prima volta che due membri della stessa famiglia ricevono onorificenze così elevate. 

  • Nel 2018 Fallo ha vinto un abbonamento gratuito ed illimitato ad un noto portale hard che aveva  deciso di fare un regalo a tutti quei Comuni dal nome "sexy" per compensare anni di derisione. Lo stesso invito era stato rivolto ai Comuni italiani di Pappagnocca (Reggio Emilia), Godezza (Poviglio), Casino (nel comune di Castelnuovo Monti), Camporella (Reggio Emilia), Valle delle Fiche (Livorno), Vagli Sotto e Vagli Sopra (Lucca), Orgia e Belsedere (Siena) e Godo (Ravenna).

  • Le patate di montagna del Medio Sangro - dette anche patate montagnole - sono ritenute le migliori della Regione, coltivate in queste zone già all'inizio dell'Ottocento. Le varietà oggi maggiormente coltivate sono Désirée e Kennebec.

  • A febbraio 2020 Fallo ha invitato ufficialmente la cantante Jennifer Lopez, in risposta alla sua dichiarazione di sognare di vivere in un piccolo paese in Italia dove poter uscire in bicicletta a comprare il pane. 

  • Anthony Nicola Mariano, figlio di emigrati abruzzesi e residente negli Stati Uniti, è stato onorato dall'International Board of Mineralogy. Nel "The Canadian Mineralogist" è stato annunciato un nuovo minerale cui è stato dato il nome di "Marianoite" in suo onore.

  • Il famoso sassofonista jazz Charlie Mariano era originario di Fallo. Ha collaborato con molti grandi artisti del jazz come Charles Mingus, con cui ha registrato un disco. Durante la Seconda Guerra Mondiale fu arruolato unicamente per intrattenere con la sua musica gli ufficiali nei loro club. Il sound di Charlie Mariano divenne un punto di riferimento nel panorama jazz di Boston, e negli anni Cinquanta fondò la scuola "Jazz Workshop", che divenne poi un famoso locale notturno. 

  • Nel dicembre 2017, in occasione del Suomen itsenäisyyspäivä, la festa dell'Indipendenza della Finlandia, la comunità fallese, in collaborazione con due suoi nuovi abitanti finnici e l'Ambasciata di Finlandia, ha organizzato una piacevole giornata di gemellaggio culinario ed artistico col paese scandinavo.

  • In dialetto, i fallesi indicano una persona poco risoluta con l'espressione "È nu frambillicche", espressione con la quale invece nel dialetto abruzzese si indica una persona bassa e gracilina. Il termine "frambillicche" deriva dal partenopeo “franfellicche” (tipici dolcetti di zucchero napoletani), che a sua volta deriva dal francese "fanfreluches" che significa "fronzolo".

Citazioni famose

  • “La mia favola è compita, il mio dramma è all’ultimo atto, anzi, all’ultima scena, dopo la quale calato per sempre il sipario non avrò più a temere o a sperare fiasco od applausi in questo mondo. La morte è un passo che tutti aspetta; ed io sono sulpunto di toccarlo giù” [...] “E quando, o per lo spettacolo delle cose umane, o per l’età cadente, o per altra cagione vi accadranno delle ore malinconiche, ricordatevi qualchevolta di me, e sollevando il pensiero da questa terra al cielo, innalzate a Dio una preghiera pel vostro moribondo o morto amico”. Cit. del noto scrittore fallese Alceste Tito De Lollis in Ricordi poetici, 1887.


Cenni Storici
L'etimologia del nome discende dal toponimo medioevale Faldum, di probabile origine germanica, forse connesso alla stessa etimologia di falda.

Le origini del borgo sono ignote, ma alcuni studiosi ritengono che esistesse già nell’anno 1000. La prima notizia storica ufficiale in cui si cita Faldus sono alcuni documenti del Duecento appartenenti all’archivio vescovile di Chieti, dove si fa riferimento a periodiche visite nel borgo del Vescovo teatino. Un'altra fonte attendibile risale al periodo della dominazione angioina (1266-1442) ed aragonese (1282-1503), quando le lotte tra le due dinastie per il predominio sul Regno di Napoli coinvolsero gli abitanti di tutto il regno.

Fallo fu oggetto di vari passaggi di mano; tra i feudatari che lo ebbero in possesso, alcuni esponenti della famiglia dei de Sangro, i famigerati Caldora, i lucchesi Busdraghi; nel '700 fu della Principessa Eleonora Caracciolo.

Fino al congresso di Vienna del 1815, tutto l'Abruzzo apparteneva al Regno di Napoli. Dopo la sconfitta di Napoleone a Waterloo ed il suo esilio a Sant'Elena, passò al Regno delle Due Sicilie.

Originaria di Fallo era la famiglia dei De Lollis, i cui discendenti più significativi sono stati Alceste (1820-1885), poeta ed erudito che ebbe contatti anche con Alessandro Manzoni e fu amico di Silvio Spaventa, ed il figlio Cesare, illustre filologo e critico letterario.

Nel 1860, con l'Unità d'Italia, Fallo entrò a far parte del circondario di Lanciano e della provincia dell'Abruzzo Citeriore; successivamente, negli anni 1927-1928 il Comune fu soppresso ed aggregato al Comune di Civitaluparella.

Da Fallo, nell'inverno del 1944, partì una spedizione guidata dall'ufficiale Lionel Wigram e composta da soldati inglesi e partigiani della Brigata Maiella, per tentare di liberare Pizzoferrato dai tedeschi; diversamente da quasi tutti i paesi ricadenti sulla Linea Gustav, Fallo non fu oggetto di distruzione sistematica.

Fallo ha riottenuto la propria autonomia tornando ad essere un comune indipendente soltanto nel 1962.

Continua a leggere
Fallo informa:
Portale turistico di Fallo, gestito dal Comune.

Si ringraziano Marco Zaccagnini, Andrea De Angelis e Domenico Mariano per il materiale fotografico.

Eventi e Sagre
Guardiagrele Opera Abruzzo Festival GO
Evento culturale
LUG
09
location_on GUARDIAGRELE (CH)
Festa di San Vincenzo Ferreri
Feste
AGO
01
location_on FALLO (CH)
Mostra Artigianato Artistico Abruzzese
Evento culturale
AGO
01
location_on GUARDIAGRELE (CH)
10.30 - 12.30 / 15.00 - 22.00. Ingresso Libero.
San Donato e Sant'Emidio
Feste
AGO
06
location_on GUARDIAGRELE (CH)
Visualizza tutti
Cosa fare
Chiesa di Santa Maria del Perpetuo Soccorso
Santuari, Chiese e Monumenti
Luogo FALLO (CH)
Borgo Valle Vecchia e Borgo Pietra Antica
Centro Storico
Luogo FALLO (CH)
Palazzo De Lollis
Ville e Palazzi Storici
Luogo FALLO (CH)
Fonte Murata
Santuari, Chiese e Monumenti
Luogo FALLO (CH)
Visualizza tutti
Itinerari consigliati
Itinerario del Centro Storico  icona cuore
CENTRO STORICO
Luogo partenza CHIAUCI (IS)
Storia
Luogo partenza Fallo
Religione
Luogo partenza Fallo
In primo piano
Hotel Ristorante Pizzeria Nido delle Rondini cuore preferiti
FALLO (CH)
Ristorante
Home Page nido delle rondini
Borghi vicini a Fallo (CH)
Newsletter
Iscriviti alla newsletter per restare sempre aggiornato su questo borgo!