Registrati
Accedi
Mappa attività Pitigliano (GR)Mappa
Arte e Cultura
Enogastronomia
Religione
Storia
Tradizione

Pitigliano (GR)

Sostieni il borgo
format_list_bulletedCosa fare
restaurantMangiare e Bere
directions_busTrasporti
hotelDormire
Guarda altre fotoGuarda altre foto
Foto Pitigliano (GR)
BENVENUTO A PITIGLIANO, IL BORGO DI TUFO NOTO COME "LA PICCOLA GERUSALEMME"!

Pitigliano è un borgo toscano della provincia di Grosseto di circa 4.000 abitanti, che si distende nella parte occidentale dell’Area del Tufo, immerso tra le valli della Maremma Toscana. E' iscritto al club de "I Borghi più belli d'Italia" ... .

Le tipiche casette del borgo si affacciano sul mare da una rupe di roccia tufacea a strapiombo, circondata da tre precipizi che contengono grotte scavate nella roccia magmatica. I primi insediamenti a Pitigliano scavati nel tufo risalgono all’età del Bronzo e sembrano appartenere agli Etruschi. 

Passeggiando per il centro storico è ben visibile il segno lasciato dal Medioevo, come l’imponente Palazzo Orsini, nato come convento religioso tra l’XI e il XII secolo. Già rocca degli Aldobrandeschi, fu dal 1293 sede della famiglia nobile degli Orsini. Attualmente è sede della Diocesi di Pitigliano, Sorana e Orbetello ed ospita al suo interno il Museo Diocesano di arte sacra, un Museo di Rilevanza Regionale che custodisce opere dal Medioevo all’età Moderna.

Addentrandovi nell’abitato, ricco di pittoreschi vicoli, scalinate e antichi portali decorati, giungerete a Piazza San Gregorio, dove spicca la splendida Cattedrale di San Pietro e Paolo. Di epoca medievale, realizzata sui resti della preesistente Parrocchia di San Pietro, conserva ancora parte dell'antico campanile in tufo. Nel Settecento venne trasformata in stile tardo-barocco, come si evince immediatamente dalla sua magnifica facciata. Al suo interno custodisce numerosi capolavori d'arte, tra cui le tele di Pietro Aldi raffiguranti la “Vita di San Gregorio”. 

A circondare l’incantevole centro storico la cinta muraria, precedentemente innalzata dagli Etruschi ma successivamente edificata dagli Aldobrandeschi per scopo difensivo. L’accesso al borgo è consentito da due porte: Porta Sovana e Porta Cittadella; la prima costruita nel XIII secolo permette l’ingresso a coloro che provengono da Sovana, la seconda edificata nel XVI secolo consente l’accesso a chi proviene da est e sud. Il complesso murario, che ha mantenuto nel tempo un ottimo stato di conservazione, conferisce al borgo un particolare fascino.  

Il borgo di Pitigliano è questo e molto altro ancora... 

Curiosità

  • Pitigliano è noto come “la piccola Gerusalemme” per la presenza nel centro storico di un'integrata comunità ebraica vissuta per mezzo millennio a Pitigliano.

  • Lungo la strada che conduce a Sorano, si trova il Parco Orsini, un suggestivo parco rinascimentale un tempo ricco di incantevoli sculture rupestri consumate dall'erosione della roccia tufacea con cui furono realizzate. Oggi rimangono statue, sedute, padiglioni e gradinate immersi nella vegetazione.

  • Nel gennaio 2015 è stato girato a Pitigliano "Blue Pill", spot dell'agenzia americana TRG per la nuova automobile Fiat 500X.

  • Tra le specialità enogastronomiche del borgo si segnala lo Sfratto (biscotto ebraico con noci e miele), il Torsetto con la bolla (dolce a forma di rombo bianco con un rigonfiamento da un lato – la bolla - con chiodi di garofano e arancio), il Tortello (dolce di pasta sfoglia ripieno di ricotta, zucchero e una varietà di aromi), il Cialdino dei Tufi (sfoglia che profuma di anice), le Frittelle di San Giuseppe e il vino Bianco di Pitigliano.  

Apparizioni cinematografiche

  • "La visione del sabba" (1988), diretto da Marco Bellocchio, contiene alcune scene girate alle porte di Pitigliano, in località Madonna delle Grazie. 

  • "Il pane della memoria" (2008), di Luigi Faccini, è un docufilm sugli ebrei italiani, con un particolare riferimento alla comunità di Pitigliano. 



Cenni Storici
Il primo documento ufficiale sul borgo fu inviato da papa Niccolò II a un addetto della Cattedrale di Sovana nel 1061, dove fu definito di competenza della famiglia Aldobrandeschi. Nel 1293 la figlia della contessa Margherita Aldobrandeschi, Anastasia, sposò Romano Orsini trasformando la capitale da Sovana a Pitigliano. Il dominio secolare degli Orsini cessò nel 1574, quando Niccolò IV cedette il Castello ai Medici. Nel 1604 il borgo fu annesso al granducato di Toscana: il paese cadde in degrado per la poca cura da parte dei Medici fino al 1737 quando divenne proprietà dei Lorena e conobbe una forte ripresa culturale ed economica.  

Continua a leggere
Pitigliano informa:
Si ringrazia Giuseppe Colasurdo per il materiale fotografico.

Eventi e Sagre
Itinerari Musicali Francigeni
Concerti
GIU
20
location_on PROCENO (VT)
Convivio nel Borgo medievale di Pianiano
Sagre
AGO
21
location_on FRAZ. PIANIANO DI CELLERE (VT)
Passeggiata tra gli Olivi
Evento culturale
OTT
01
location_on CELLERE (VT)
Torciata di San Giuseppe
Evento culturale
MAR
17
location_on PITIGLIANO (GR)
Visualizza tutti
Cosa fare
Cinta Muraria - resti
Castelli e Fortezze
Luogo PITIGLIANO (GR)
Fortezza Orsini e Museo
Musei e Siti Archeologici
Luogo PITIGLIANO(GR)
Orari 10:00 - 20:00
2.50€
Cattedrale dei Santi Pietro e Paolo
Santuari, Chiese e Monumenti
Luogo PITIGLIANO (GR)
Borgo medievale di Pianiano
Centro Storico
Luogo FRAZ. PIANIANO DI CELLERE (VT)
Visualizza tutti
In primo piano
Ghiottornia Di Polidori Anna cuore preferiti
PITIGLIANO (GR)
Prodotti tipici
agrifà cuore preferiti
PITIGLIANO (GR)
Bed & Breakfast
La Casa di Gea Pizzeria asporto take away cuore preferiti
PITIGLIANO (GR)
Pizzeria
lunedì: 16–21 | martedì: Chiuso | mercoledì: 16–21 | giovedì: 16–21 | venerdì: 16–21...
Piccadilly cuore preferiti
PITIGLIANO (GR)
Pizzeria
lunedì: Chiuso | martedì: 11:30–22 | mercoledì: 11:30–22 | giovedì: 11:30–22 | venerdì:...
Borghi vicini a Pitigliano (GR)
Farnese (VT) cuore preferiti
11 Km
Latera (VT) cuore preferiti
12 Km
Newsletter
Iscriviti alla newsletter per restare sempre aggiornato su questo borgo!