Registrati
Accedi
Mappa attività Polcenigo (PN)Mappa
Arte e Cultura
Enogastronomia
Relax e divertimento
Religione
Storia
Tradizione

Polcenigo (PN)

Sostieni il borgo
format_list_bulletedCosa fare
restaurantMangiare e Bere
directions_busTrasporti
hotelDormire
Guarda altre fotoGuarda altre foto
Foto Polcenigo (PN)
BENVENUTO NEL BORGO DI POLCENIGO, "SCRIGNO VERDE" DEL FRIULI!

Polcenigo è un borgo del Friuli-Venezia Giulia che conta circa 3.122 abitanti, e sorge nella Pedemontana Occidentale, circondato dal verde dei boschi. E' iscritto al club de I Borghi più Belli d'Italia

Centro storico ... Passeggiando per le vie del borc - "borgo", come lo chiamano i suoi abitanti in friulano occidentale - sentirete in sottofondo il fragore del torrente Gorgazzetto che lo attraversa. Il paese si sviluppa attorno a Piazza Plebiscito, dove si trova uno dei più bei palazzi storici di Polcenigo, in tipico stile veneziano: il seicentesco Palazzo Fullini-Zaia. Il Palazzo conserva ancora la sua superba scalinata e gli originali mascheroni sulla facciata, e dagli anni Cinquanta ospita un bar e un ristorante. Continuando lungo via Gorgazzo, dall'altra parte del paese, troverete il cinquecentesco Palazzo Scolari-Salice, dichiarato "bene di interesse storico e culturale". Sede di un b&b, custodisce un maestoso giardino all’italiana con rari alberi centenari, visitabile su richiesta. Tornando indietro lungo la strada più antica del borgo, via Coltura, troverete i palazzi del "borgo di sotto", ovvero il seicentesco Palazzo Pezzutti e il cinquecentesco Palazzo Manin-Zaro, che ospita quello che un tempo era il teatro dei conti di Polcenigo, e conserva una immensa magnolia nota come ""la magnolia della Contessa", che pare sia la più antica del Friuli. Salendo verso il Castello, fate visita alla splendida Chiesa di San Giacomo con l'annesso Convento dei francescani, uno dei primi conventi della regione friuliana. Proseguendo verso la cima del colle, arriverete finalmente nel luogo in cui sorgeva il Castello, distrutto da un incendio e ricostruito nel Settecento con uno stile diverso, quello della Villa Veneta. Tutelata dall'Istituto Regionale per le Ville Venete, richiama i palazzi che si affacciano sul Canal Grande a Venezia. Prima di ridiscendere, godetevi il bellissimo panorama che si apre su Polcenigo e sui paesi limitrofi della pedemontana!

Aree naturalistiche. Il territorio di Polcenigo è il luogo ideale per gli amanti del turismo lento. Ricco di sorgenti e parchi, si presta a piacevoli passeggiate a contatto diretto con la natura. Le Sorgenti del Livenza e le Sorgenti del Gorgazzo sono circondate da bellissimi itinerari naturalistici. Le Sorgenti del Gorgazzo, dalle acque cristalline, sono un importante geosito del Friuli, e nascono da una grotta sotterranea tra le più profonde d'Europa. A poca distanza si trovano le Sorgenti della Santissima, da cui nasce il Fiume Livenza, chiamato "il fiume verde" per la sua acqua di incomparabile bellezza. Merita una visita anche il Parco Rurale di San Floriano, l’unico parco rurale in Italia, che ospita allevamenti, animali al pascolo e due antichi mulini aperti al pubblico. Il Parco offre un'esperienza speciale di contatto sensoriale a piedi nudi! 

Sito Archeologico del Palù di Livenza (Patrimonio UNESCO). Polcenigo e i suoi dintorni sono stati abitati fin dalla Preistoria, come testimonia il ritrovamento di un villaggio di palafitte risalente a circa 5.000 anni fa, fatto in questo Sito UNESCO. Altri reperti archeologici qui rinvenuti, sono custoditi presso il Museo Archeologico del Friuli Occidentale.

Musei. A Polcenigo ha sede il Museo dell'Arte Cucinaria, dedicato alle generazioni di cuochi emigrate in tutto il mondo. Situato al primo piano del cinema-teatro di Polcenigo, documenta le tappe percorse nel tempo dai cuochi dell'Alto Livenza, accompagnate da documenti, libri di cucina, ricette, menù speciali, attrezzi culinari e foto d’epoca, che testimoniano l'abilità di questi cuochi divenuti protagonisti della ristorazione italiana e internazionale. Di fronte al Municipio si trova invece l'Ecomuseo Liquentia, centro di interpretazione dell’acqua con immagini e video sul territorio di Polcenigo.

Sagra dei Thést. Se vi trovate a Polcenigo il primo fine settimana di settembre, potrete partecipare alla Sagra dei Thést ("dei Cesti"), che da oltre trecento anni celebra l'arte artigianale locale dell'intreccio. In passato, ci si recava in questa fiera a comprare i cesti di vimini fatti a mano, utili per la vendemmia o anche per il trasporto del bucato. Durante l'evento potrete assistere all'esposizione di migliaia di cesti, partecipare a spettacoli teatrali e concerti, e degustare i prodotti tipici del territorio, uno su tutti il formaggio di malga! 

Polcenigo è questo e molto altro ancora...

Curiosità

  • La specialità di Polcenigo è la trota dell’Alto Livenza, che trova nelle acque cristalline del Livenza il suo habitat naturale.

  • Le malghe del territorio, un tempo fondamentali per l'economia del paese, in tempi recenti sono state ristrutturate e adibite alla vendita dei prodotti locali.

  • Lungo il sentiero CAI 981, da Polcenigo a Mezzomonte, su un grande masso nascosto tra i faggi, è stata trovata un'orma che si presuma sia appartenuta ad un dinosauro

  • Dal XIII secolo in poi il paese iniziò a svilupparsi rapidamente e varie attività artigianali sorsero grazie alla grande quantità d’acqua. Le acque del Gorgazzetto alimentavano i macchinari delle segherie, le ruote dei mulini per la macinazione dei cereali e si usavano per la tecnica colturale della marcita al fine di ricavare più tagli di foraggio durante l'anno. Venivano inoltre impiegate nei filatoi per la seta, nei lavatoi pubblici e nei frantoi. 

  • Il mulino Modolo è l'ultimo mulino rimasto in funzione (fino al 1985). Con le sue tre ruote e i ventidue cavalli vapore, era il più potente di Polcenigo. 

  • A Polcenigo, la popolazione utilizza la lingua friulana (nella variante occidentale) oltre a quella italiana. Il Comune è inserito nell'ambito territoriale di tutela della lingua friulana. 

  • La frazione di Mezzomonte, un tempo chiamato Nuvolone, si trova su una montagna a 477 metri di altezza, e possiede una conformazione urbanistica con abitazioni in sasso disposte su più livelli, e un panorama favoloso verso la pianura, da est verso ovest. Nel mese di agosto organizza la Festa dei ciclamini, durante la quale potrete assistere ad una simpatica gara con le slitte cariche di balle di fieno.

  • In via Coltura si trovano "le tole dele poesie", dove vengono pubblicate delle poesie a cadenza settimanale. L'idea è nata nel 2019 da una coppia di Polcenighesi con l'intento di offrire qualcosa da leggere ai passanti.

Continua a leggere
Polcenigo informa:
Portale turistico di Polcenigo.

Eventi e Sagre
Sagra del Rosario
Sagre
OTT
01
location_on CAPPELLA MAGGIORE (TV)
Date da confermare
Cosa fare
Museo dell'Arte Cucinaria
Musei e Siti Archeologici
Luogo POLCENIGO (PN)
Chiesa di San Giacomo e Convento francescano
Santuari, Chiese e Monumenti
Luogo POLCENIGO (PN)
Chiesa Cimiteriale di Santa Giuliana
Santuari, Chiese e Monumenti
Luogo AVIANO (PN)
Chiesa delle Sante Maria e Giuliana
Santuari, Chiese e Monumenti
Luogo FRAZ. CASTELLO DI AVIANO (PN)
Visualizza tutti
Itinerari consigliati
Tappa del Cammino di San Cristoforo icona cuore
NATURALISTICO
Luogo partenza AVIANO (PN)
Itinerario dell'Olio Evo icona cuore
ENOGASTRONOMICO
Luogo partenza CAPPELLA MAGGIORE (TV)
Durata media Durata media: 3 ore, mezza giornata
Tradizione
Luogo partenza Polcenigo
In primo piano
Birreria Ristorante alla Trota Blu cuore preferiti
POLCENIGO (PN)
Ristorante
Trattoria Alla Fontaniva cuore preferiti
POLCENIGO (PN)
Ristorante
Ristorante cuore preferiti
POLCENIGO (PN)
Ristorante
Pizzeria El Mordisco cuore preferiti
POLCENIGO (PN)
Pizzeria
Paella, tacos e pizze in un locale contemporaneo dai toni blu e arancione che propone serate...
Borghi vicini a Polcenigo (PN)
Newsletter
Iscriviti alla newsletter per restare sempre aggiornato su questo borgo!