Registrati
Accedi
Mappa attività Vinci (FI)Mappa
Arte e Cultura
Avventura
Enogastronomia
Natura
Relax e divertimento
Religione
Sport
Storia
Tradizione

Vinci (FI)

Sostieni il borgo
format_list_bulletedCosa fare
restaurantMangiare e Bere
directions_busTrasporti
hotelDormire
Guarda altre fotoGuarda altre foto
Foto Vinci (FI)
BENVENUTO A VINCI, IL BORGO NATALE DEL GRANDE GENIO LEONARDO!

Immersa in una campagna verdissima, tra vigne ed oliveti che regalano ottimo vino e olio pregiato, Vinci è situata sulle pendici del Montalbano, incantevole massiccio collinare tra le province di Firenze e Pistoia, e dunque nel cuore della Toscana, a breve distanza dalle maggiori città d’arte della regione ... . Qui, in Località Anchiano, il 15 aprile 1452 nacque Leonardo ed al suo genio universalmente riconosciuto sono intimamente legati i luoghi più suggestivi della città.

Il Percorso Museale Leonardiano comprende il Museo Leonardiano la Casa natale di Leonardo e la sezione espositiva Leonardo e la Pittura. Il Museo, inaugurato nel 1953, è una delle raccolte più ampie e originali di macchine e modelli, che documenta con ampiezza l'esperienza di Leonardo ingegnere, architetto e scienziato, e più in generale, la storia della tecnica del Rinascimento. La Casa natale, immersa tra gli olivi secolari del Montalbano, in un paesaggio sospeso nel tempo ancora molto simile a quello conosciuto dal grande vinciano, è il luogo simbolo del legame intimo di Leonardo con la sua città. In questa dimora di campagna, che conserva ancora lo stemma originario della famiglia Da Vinci, si ricorda la nascita di Leonardo, avvenuta il 15 aprile 1452. La sezione espositiva Leonardo e la Pittura, ospitata nella storica Villa il Ferrale, presenta le riproduzioni in alta definizione e a grandezza naturale di tutti i dipinti e di alcuni disegni di Leonardo, donando al visitatore l'impressione di trovarsi a tu per tu con i capolavori del Genio.

I Sentieri del Genio, la rete di trekking e passeggiate turistiche presenti nel territorio comunale, offrono scorci mozzafiato e peculiarità del territorio tra cui i Mulini cinquecenteschi utilizzati per la macinazione dei cereali, il Barco Reale Mediceo, antica riserva di caccia della famiglia Medici e il Leccio di Faltognano, iscritto nella lista degli alberi monumentali della Toscana.

Un suggestivo percorso urbano consente di ammirare le opere realizzate dai grandi artisti contemporanei, tra i quali Mario Ceroli, Mimmo Paladino, Cecco Bonanotte, Nina Akamu e Wu Weishan, che hanno lasciato un contributo alla memoria di Leonardo. 

Il borgo di Vinci è questo e molto altro ancora...

Curiosità

  • La Chiesa di Santa Croce conserva ancora oggi il fonte quattrocentesco presso il quale si ritiene che Leonardo venne battezzato.

  • Nel 2019, in occasione del cinquecentenario dalla morte di Leonardo, è stata creata la Minestra del Vinciano, una zuppa realizzata con verdure e legumi coltivati a Vinci nel 1400.

  • Dalle pendici del Montalbano è possibile ammirare il cono di Monsummano, disegnato da Leonardo nel celebre "Paesaggio 8P", conservato presso il Gabinetto dei Disegni e delle Stampe delle Gallerie degli Uffizi. 

  • Vinci ha ospitato due Presidenti della Repubblica Italiana, il primo, Luigi Einaudi, in occasione delle celebrazioni del cinquecentenario dalla nascita di Leonardo nel 1952, il secondo, Sergio Mattarella, in occasione delle celebrazioni per il cinquecentenario dalla morte del Genio nel 2019.

  • Nel 1867, presso la Villa il Ferrale, soggiornò Giuseppe Garibaldi.

  • Nel 1872 lo storico e scienziato Gustavo Uzielli assieme al pittore macchiaiolo Telemaco Signorini, decidevano di intraprendere un viaggio a Vinci, alla scoperta dei luoghi di Leonardo: “Gita a Vinci” era il titolo del libro dedicato a questa avventura, pubblicato nel 1999 sulle trascrizioni del diario di Uzielli. 

  • Il poeta e scrittore Renato Fucini (1843-1921) trascorse gli ultimi anni della sua vita a Vinci, presso la Villa Dianella Fucini che conserva la cappella dove è stato sepolto.

Citazioni famose

  • Suscita qualche emozione pensare che, come per voi, anche per Leonardo questi paesaggi sono stati i primi che ha visto, ammirato, amato; da cui ha tratto il suo impegno di curiosità e di approfondimento. Cit. Sergio Mattarella in occasione dell' inaugurazione delle Celebrazioni Leonardiane del 2019.
Apparizioni cinematografiche 

  • Nelle campagne di Vinci sono state girate alcune scene del film Io, Leonardo (2019), diretto da Jesus Garces Lambert con protagonista Luca Argentero.

  • Alcune scene del film Essere Leonardo da Vinci (2019) diretto e interpretato da Massimiliano Finazzer Flory, sono state girate nel borgo natale del Genio.



Cenni Storici
La storia di Vinci ruota attorno al Castello dei Conti Guidi, edificato nell’Alto Medioevo attorno all’anno 1000.
Dopo il dominio da parte dei Conti Guidi, il 12 agosto del 1254, Vinci e il suo Castello si sottomisero a Firenze; tuttavia, dopo la battaglia di Montaperti, i potenti conti rientrarono nuovamente in possesso di una parte delle loro proprietà, che rivendettero nuovamente a Firenze nel 1273.

Vinci fu spesso oggetto di contesa tra molte città nemiche di Firenze: nel 1315 le truppe di Ugaccione della Faggiola riuscirono per un breve periodo a scacciare i fiorentini insediando Binduccio degli Adimari, fino a quando quest’ultimo riconsegnò a caro prezzo Vinci ai fiorentini.
Tra il 1320 e il 1326 Vinci resistette agli attacchi di Castruccio Castracani e nel 1364 di Jhon Hawkwood detto “l’acuto”,  capo delle compagnie di ventura degli inglesi al soldo di Pisa.

Nel 1372 Vinci fu trasformato in comune, mentre la rocca dei Conti Guidi venne adibita a sede del Podestà. Nel 1424 il territorio di Vinci venne accorpato con la podesteria di Cerreto Guidi, pur restando la sede del Podestà venne a Vinci fino a che nel 1475 la residenza viene alternata fra i due centri. Nel 1772 viene tolta la podesteria da Vinci e aggregata a quella di Cerreto Guidi contestualmente alla sottomissione al vicariato di Empoli. Nel 1774 viene abolito il comune di Vinci con la successiva aggregazione del relativo territorio al comune di Cerreto Guidi.

In epoca recente, nel 1954, per un decreto del presidente della repubblica Einaudi, Vinci è nuovamente comune in omaggio alla memoria di Leonardo.

Continua a leggere
Vinci informa:


Pagina gestita dall'Ufficio Turistico del Comune di Vinci.

Eventi e Sagre
Palio dei cavalli
Evento culturale
GEN
15
location_on BUTI (PI)
Cosa fare
Pieve di San Giovanni Battista a Sant'Ansano
Santuari, Chiese e Monumenti
Luogo SANT'ANSANO - VINCI (FI)
Arte contemporanea per Leonardo
Centro Storico
Luogo VINCI (FI)
Museo Leonardiano
Musei e Siti Archeologici
Luogo VINCI (FI)
Orari 9.30 - 19.00
Biblioteca Leonardiana
Strutture
Luogo VINCI (FI)
Visualizza tutti
Itinerari consigliati
Anello Mediceo 1 – La Capra icona cuore
NATURALISTICO
Luogo partenza CERRETO GUIDI (FI)
Durata media Durata media: 2 ore, mezza giornata
Anello Mediceo 2 – La Querciolaia icona cuore
NATURALISTICO
Luogo partenza CERRETO GUIDI (FI)
Durata media Durata media: 2 ore, mezza giornata
Anello Mediceo 3 - Il Bosco di Cameretta icona cuore
NATURALISTICO
Luogo partenza CERRETO GUIDI (FI)
Durata media Durata media: 60 minuti, mezza giornata
Visualizza tutti
In primo piano
I’ Circolo cuore preferiti
VINCI (FI)
Pizzeria
lunedì: 06–00 | martedì: 06–00 | mercoledì: Chiuso | giovedì: 06–00 | venerdì: 06–00...
La Limonaia cuore preferiti
VINCI (FI)
Ristorante
lunedì: 12–15,18:30–23 | martedì: 12–15,18:30–23 | mercoledì: 12–15,18:30–23 |...
AZIENDA AGRICOLA SANTA BARBARA cuore preferiti
VINCI (FI)
Agriturismo
Saladier Vinci Trattoria Dell'Ortolano cuore preferiti
VINCI (FI)
Ristorante
Saladier è il nome scelto per questa nuova iniziativa, con punti vendita a Scandicci e a Vinci. E'...
Borghi vicini a Vinci (FI)
Newsletter
Iscriviti alla newsletter per restare sempre aggiornato su questo borgo!