Registrati
Accedi
Arte e Cultura
Religione
Storia
home
format_list_bulleted
Cosa fare
restaurant
Mangiare e Bere
event
Eventi e Sagre
Esperienze e Itinerari
hotel
Dormire
format_list_bulleted

Chiesa e Convento Francescano di Sant'Antonio a Mercato San Severino

Santuari, Chiese e Monumenti
Preferito
Chiesa e Convento Francescano di Sant'Antonio
Indirizzo
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
Piazza Dante, 9
IndicazioniIndicazioni
Descrizione
Costruita nel 1358 per accogliere i frati francescani, la Chiesa e Convento Francescano di Sant'Antonio è uno dei monumenti più significativi della valle dell’Irno nonché una delle maggiori opere gotiche della provincia.

Nonostante sia stata interamente ricostruita a seguito di un'alluvione nella prima metà del Settecento, la struttura ricalca lo stile gotico arricchito con decorazioni barocche.

L’interno della chiesa è a croce latina ad unica navata ed è un vero scrigno di opere d’arte e marmi policromi settecenteschi. Al centro dell’abside risalta la tela dell’Annunciazione del 1879, ma sicuramente l’opera pittorica di maggior richiamo è posizionata sul soffitto. Il soffitto cassettonato in legno è completamente dipinto a tempera e fa da cornice ad una immensa e suggestiva tela del pittore Michele Conforti: Gloria della Vergine realizzata nel 1731. Di particolare valore è l’affresco che protegge l’antico armadio delle reliquie incassato nel muro e contenente i busti lignei dei santi. La tavola della Vergine è del 1600. L’opera che più rappresenta la storia della città è l’imponente mausoleo di Tommaso III Sanseverino posizionato sul lato del presbiterio; un vero tesoro in marmo finissimo databile attorno al 1358 ed attribuito alla scuola del famoso scultore Tino da Camaino. Anche se di ridotte dimensioni, il mausoleo è molto simile a quello costruito in onore del Re Carlo d’Angiò a Napoli a riprova della potenza della famiglia, molto vicina alla dinastia angioina. Il sarcofago è sostenuto da quattro figure alate simboleggianti le virtù: Fede, Giustizia, Temperanza e Fortezza. I pregevoli bassorilievi presenti sulla faccia anteriore raffigurano al centro la Madonna con il Bambino ed ai due lati una schiera di santi: Santa Caterina, San Giovanni Battista, San Pietro, Santa Agnese, San Giovanni Evangelista e san Paolo. Sulle due facce laterali, San Francesco e San Benedetto Tommaso è raffigurato steso con indosso un saio francescano ed a piedi nudi. Lo stesso Tommaso poi è raffigurato sulla mensola in veste di Gran Connestabile del Regno di Napoli una delle più alte cariche dell’epoca. Lo stemma dei Sanseverino è ripetuto più volte e si riconosce dallo scudo diviso da una banda centrale. Tutta la chiesa è ricca di opere ed ambienti di grande suggestione, tra cui la cappella dedicata alla Madonna di Pompei, la cui immagine su tela è oggetto di grande devozione in quanto appartenuta al beato Bartolo Longo. Di grande impatto risulta essere il coro ligneo posizionato sulla porta con in bella mostra la cantoria dell’organo sempre in legno in puro stile barocco. La chiesa come già detto fu costruita in austero stile gotico, alcuni richiami architettonici originali li ritroviamo alle spalle dell’altare maggiore e soprattutto nel chiostro adiacente la chiesa, con l’originaria struttura trecentesca con archi ogivali in pietra ed il campanile, tra i rarissimi esempi di costruzione originale di questo periodo conservati in Campania.

Borghi vicini a Mercato San Severino (SA)
In primo piano
Nu Libru Mpieri a lu Paesi
Evento culturale
MAG
25
location_on ROFRANO (SA)
Festa della Madonna di Costantinopoli
Feste
GIU
03
location_on CASTEL SAN GIORGIO (SA) - FRAZ. DI CAMPOMANFOLI
Volo degli Angeli
Feste
GIU
07
location_on CASTEL SAN GIORGIO (SA) - FRAZ. DI AIELLO
Sagra del baccalà
Sagre
GIU
21
location_on CASTEL SAN GIORGIO (FRAZ. AIELLO)