Registrati
Accedi
Mappa attività Gatteo (FC)Mappa
Arte e Cultura
Avventura
Enogastronomia
Relax e divertimento
Religione
Sport
Storia
Tradizione

Gatteo (FC)

Sostieni il borgo
format_list_bulletedCosa fare
restaurantMangiare e Bere
directions_busTrasporti
hotelDormire
Foto Gatteo (FC)
BENVENUTO A GATTEO, UN ANTICO BORGO COL CASTELLO DEI MALATESTA!

Gatteo è un borgo della provincia di Forlì-Cesena, in Emilia Romagna, di 9 ... .383 abitanti, comprendente quattro centri differenti: il paese di Gatteo, ricco di storia e tradizioni; Gatteo a Mare, un tempo conosciuto come Due Bocche e oggi meta di turismo estivo; Sant'Angelo; e Fiumicino, noto per la sua fiorente attività industriale e artigianale.

La storia del borgo risale ai tempi di un antico stanziamento romano ubicato alla foce del fiume Rubicone, e ne danno testimonianza i numerosi reperti archeologici rinvenuti quali mattoni, marmi, monete e statue. Ad oggi è meta di turisti, che lo riconoscono quale luogo ideale per una vacanza all'insegna non solo del mare e della natura, ma anche culturale. 

Tra le sue viuzze custodisce alcune importanti opere architettoniche ed ecclesiastiche. Tra queste, l'edificio simbolo è il Castello Malatestiano, l'unica fortezza dei Malatesta della pianura a nord di Rimini giunta fino ai nostri giorni. Costruito nel XIII secolo presumibilmente sul luogo di un antico accampamento romano, venne eretto per difendere la città e si presenta a pianta quadrangolare, corredato da una torre e cinque baluardi e circondato da un'ampia fossa, un tempo colma d'acqua e attualmente ricoperta di terra. La fossa poteva essere attraversata esclusivamente grazie ad un ponte levatoio che oggi è stato sostituito con un ponte in pietra. Oggi del castello potrete ammirare parti di mura -, soprattutto sul versante orientale -, la corte, e l'ingresso su cui si erge una torre quadrata, detta cassero con in cima la seicentesca torre civica corredata in tempi recenti di un orologio. Il cassero presenta ancora oggi tracce delle corsie per lo scorrimento delle travi che azionavano il meccanismo per il ponte levatoio. 

Continuando la vostra passeggiata nel centro storico, vi imbatterete nell'edificio ecclesiastico più antico del borgo: l'Oratorio di San Rocco. La costruzione risalirebbe al Trecento e presenta una struttura semplice e lineare, dentro delle mura a capanna e uno scheletro ligneo, con una sola navata centrale. La vera sorpresa si ha entrando nella chiesa, costellata di affreschi risalenti alle pestilenze del 1435-1436 e 1458-1461, rappresentanti i santi più popolari evocati durante quei periodi di epidemia, tra i quali San Rocco, San Sebastiano, San Cristoforo e Sant'Antonio Abate. I numerosi affreschi votivi vennero fatti realizzare dai fedeli in segno di gratitudine per le grazie ricevute. 

Un appuntamento annuale da non perdere a Gatteo è la famosa Festa della Pasquela. La festa ricorre a metà gennaio e vede gli abitanti del borgo impegnati ad assistere a spettacoli di cori dei Pasquaroli dei paesi vicini, spettacoli comicidegustazioni di vin brulè. Potrete pertanto unirvi ai festeggiamenti e vivere quest'aria mista tra il Natale e la tradizione, incontrando per strada gruppi di Pasquaroli vestiti come il Passatore che augurano buona fortuna e felicità accompagnati dai loro tipici strumenti musicali. La festa prende il nome dalla Pasquela, un canto che i contadini facevano ad ogni casa del borgo per annunciare la venuta del Messia. Un appuntamento natalizio, durante il quale potrete rivivere le antiche tradizioni romagnole.

Il borgo di Gatteo è questo e molto altro ancora...

Curiosità

  • Gatteo vanta tra i suoi cittadini molte personalità famose vissute in epoche differenti. Fra questi vi sono Giovanni e Giovanni Battista Antonelli, nati tra il XVI e il XVII secolo, noti architetti militari e ingegneri idraulici che parteciparono a progetti importanti nell'area del Mediterraneo e dell'America Latina. Questi progetti resero navigabili i fiumi tra la Spagna e il Portogallo. E non solo, il Maestro Secondo Casadei, padre del liscio e autore dell'inno musicale "Romagna mia". E poi Lina Pagliughi, una delle più importanti cantanti di genere lirico-leggero e Arturo Fracassi, un liutaio e archettista considerato tra i migliori d'Europa.

  • Il toponimo del borgo è di dubbia provenienza: potrebbe derivare dal nome del condottiero Gattamelata, ma si ipotizza con più probabilità che derivi da "fundus Catei".

  • Il piatto tipico di Gatteo sono le Cantarelle, un dolce romagnolo di origine povera, ottenuto da un impasto di farina e acqua. L'impasto viene cotto sulla piastra e condito con olio e un po' di zucchero.

Continua a leggere
Eventi e Sagre
Festa della Pasquela
Feste
GEN
16
location_on GATTEO (FC)
Dalle 14.30
Cosa fare
Oratorio di San Rocco
Santuari, Chiese e Monumenti
Luogo GATTEO (FC)
Orari Aperto solo in occasione di eventi culturali, mostre e visite guidate.
Chiesa di San Lorenzo Martire
Santuari, Chiese e Monumenti
Luogo GATTEO (FC)
Orari Dalle 7.00 alle 19.00
Castello Malatestiano
Castelli e Fortezze
Luogo GATTEO (FC)
Orari Sempre aperto.
In primo piano
Ristorante La Rigossa cuore preferiti
GATTEO (FC)
Ristorante
Il Metro da Gigi cuore preferiti
GATTEO (FC)
Pizzeria
House Pizza cuore preferiti
GATTEO (FC)
Pizzeria
Casa Farì, piadina e cucina cuore preferiti
GATTEO (FC)
Ristorante
Borghi vicini a Gatteo (FC)
Newsletter
Iscriviti alla newsletter per restare sempre aggiornato su questo borgo!