Registrati
Accedi

Cosa vedere a Bellagio, uno dei borghi più belli sul Lago di Como

Bellagio ha l’appellativo di "Perla del Lago di Como" ed è il più bel borgo che si possa trovare sulle sponde del lago, tanto che già dai tempi dei Romani era una meta di villeggiatura molto popolare. La cittadina è posta sul punto in cui il Lago di Como si divide: la sua conformazione geologica la rende particolare, conferendole un’atmosfera incredibilmente romantica.

È un gioiello dove vita mondana, lusso ed eleganza si legano per creare un mix di charme unico. Giardini all’inglese, ville d’epoca, hotel regali vengono imitati in tutto il mondo, ma l’atmosfera che si respira a Bellagio la troverete soltanto sul Lago di Como.

In questo incantevole posto potrete concedervi una vacanza di totale relax, oppure scegliere tra un’avventura in kayak, un’escursione in montagna o una sosta al Lido, con piacevoli aperitivi all’aperto e passeggiate sul lungolago.

Le strade pittoresche e gli edifici antichi seducono il viaggiatore desideroso di esplorare il borgo, facendosi abbracciare dai profumi della natura mentre incontra la bellezza immutabile delle acque lacustri.

 

Passeggiate per le strade di Bellagio

Bellagio è un cocktail di strade pittoresche e panorami da cartolina, perciò quello che non dovreste farvi mancare è una bella passeggiata per le vie colorate del borgo. Se vi piace camminare, questo è una delle cose migliori da fare a Bellagio. Nel borgo tutto ruota attorno a due strade principali: una vivace e colorata che attraversa il lungolago e l’altra parallela che arriva fino alla sommità della collina.

I due percorsi sono uniti tra di loro da qualche vicolo lastricato e scale in pietra affiancate da negozi, piccoli ristoranti e case con le facciate pitturate di bianco, rosa e giallo. Potrete esplorare Bellagio in un paio di ore. Concedetevi tutto il tempo necessario per curiosare nei vicoli e assaggiare la cucina locale.

In primavera e in estate il borgo accoglie i turisti in un vortice di profumi floreali, in inverno il paesaggio è cristallizzato dalla nebbia e dal freddo, ma la sua bellezza è inalterabile. Non fatevi mancare la passeggiata lungo le sponde del lago, soprattutto in primavera quando i colori delle piante in fiore fanno da cornice e rendono incantevole il paesaggio.

 

Cenni storici

La prima presenza umana a Bellagio risale al periodo della preistoria, ma solo in epoca romana diventò insediamento stabile. Si racconta che lo scrittore Plinio il Giovane abitò in una villa regale del borgo: in questo posto, oltre ad occuparsi della scrittura, trascorreva il suo tempo a pesca gettando l’amo dalla finestra della sua camera.

Nell’età longombarda tutto il borgo venne fortificato con l’innalzamento di maestose mura. All’inizio degli scontri tra comuni, Bellagio si schierò contro Como, poi arrivarono i Visconti che abbatterono le fortificazioni e diventarono i padroni del borgo.

Alla fine del XV secolo, Ludovico il Moro concesse Bellagio alla famiglia Stanga, ma in seguito ne presero possesso gli Sfrondati che già possedevano una buona parte della sponda e del lago. Nel 1647 una parte finì nella mani degli Airoldi.

Queste nobili famiglie costruirono ville eleganti circondandole di giardini maestosi. Edifici e parchi furono ampliati nel XVIII secolo, fino a quando nell’Ottocento Bellagio diventò un centro rinomato di villeggiatura frequentato dalla nobiltà di quel tempo.

 

Cosa visitare a Bellagio

Nonostante abbia una superficie di 29,06 kmq, Bellagio offre una varietà di attrazioni turistiche, dalla montagna alla collina fino a scendere al lago. Cultura, storia e tradizioni si uniscono a paesaggi mozzafiato e panorami da fiaba.

 

Villa Melzi d'Eril

Villa Melzi d’Eril si trova sulle rive del lago. La costruzione è stata commissionata dal duca Francesco Melzi d’Eril e ancora oggi è privata. L’edificio è stato realizzato tra il 1808 e il 1810 ed è tutto in stile neoclassico. La villa non è aperta al pubblico, al contrario dell’immenso giardino in stile inglese ornato di piante tropicali, sculture, un piccolo lago giapponese e un tempio moresco.

È possibile visitare i giardini dal mese di marzo a fine ottobre tutti i giorni dalle 10.00 alle 19.00. Il biglietto d'ingresso costa 8€. Oltre ai giardini, è consentito ammirare la cappella di famiglia, il tempio moresco e il museo.

I giardini terrazzati sono stati progettati per consentire tranquille passeggiate tra una varietà di piante esotiche e rare. Inoltre, sono arricchiti dalla presenza di uno stagno di ninfee, numerose statue di marmo e un aranceto.

 

Villa Serbelloni

I giardini di Villa Serbelloni si estendono per circa 20 ettari, sono attraversati da 18 Km di sentieri e le visite sono consentite solo in presenza di una guida turistica. Il percorso è piacevole e durante le pause è possibile ammirare l’incantevole lago da tutte le angolazioni.

Le visite durano un’ora e mezza e possono partecipare gruppi di minimo sei persone. Il parco è visitabile tutti i giorni a esclusione del lunedì, dalle 11.00 alle 15.30. Villa Serbelloni si trova nella parte alta del borgo e la costruzione risale al XVIII secolo. La villa viene utilizzata come location per ospitare congressi, ma rimane chiusa al pubblico. Attualmente è di proprietà della Fondazione Rockefeller.

 

Torre delle Arti

Nella Torre delle Arti vengono allestite mostre temporanee. È stata da poco ristrutturata e la costruzione risale al Medioevo. Il pubblico può accedervi solo se c’è in programma un evento. La struttura si trova al centro storico di Bellagio, in Piazza Garibaldi, nella parte alta del borgo.

 

Museo di Strumenti di Navigazione

Il Museo di Strumenti di Navigazione contiene una collezione privata che comprende oltre 200 oggetti nautici risalenti al XVIII secolo tra cui bussole, orologi solari, telescopi veneziani, un planetario in ottone, una collezione di cronometri marini e altro ancora. Il museo si trova in Piazza Don Motti ed è aperto tutti giorni a partire da ottobre dalle 10.00 alle 13.00. Il pomeriggio è aperto, ma soltanto su prenotazione.

 

Big Bench

La "Grande Panchina" di Bellagio è una panchina di grosse dimensioni situata a San Vincenzo di Civenna. Da questa posizione potete godere di un bel panorama sulla parte lecchese del lago di Como.

 

Casa delle biciclette volanti

Si tratta di un’abitazione privata un po’ particolare che si trova nella frazione di San Giovanni a Bellagio. Un falegname ha deciso di collezionare biciclette, ma poi non avendo a disposizione più spazio per conservarle le ha appese alle pareti esterne della sua abitazione. Da questa idea la casa si è trasformata in un’attrazione turistica.

 

Lido di Bellagio

Se volete prendervi una pausa dal caldo, concedervi una nuotata o semplicemente rilassarvi vicino all’acqua: c’è il Lido di Bellaggio che si trova nel lungolago accanto ai Giardini Melzi. Il Lido offre ai turisti intrattenimento, relax, ristorante, idromassaggio e tanto altro. Il giorno è il momento adatto per farvi coccolare dal sole, la notte quello per concedervi un drink e vivere la costa animata con musica e divertimento.

 

Punta Spartivento

Nella parte più settentrionale di Bellagio, verso il promontorio, c’è Punta Spartivento, un piccolo parco e porticciolo con una bella vista sul Lago di Como. Da qui potete vedere Menaggio, Varenna e altri borghi che costeggiano le sponde del lago.

 

Pescatori di Pescallo

È un piccolo villaggio di pescatori che si affaccia sulla parte occidentale del ramo del lago in direzione Lecco. Il posto è molto più tranquillo della vivace e trafficata Bellagio. È il luogo ideale per sfuggire alla confusione. C’è un ristorante che ha i tavoli posti sul bordo dell’acqua. Molto interessante è la visita sui pescherecci.

 

Basilica di San Giacomo

San Giacomo è il patrono di Bellagio e la Basilica a lui dedicata si trova nella piazza centrale del borgo. Al suo interno ospita affreschi e statue antiche, mentre all’esterno ci sono un suggestivo campanile e un arco trionfale. La costruzione risale al periodo tra l'XI e il XII secolo.

 

Trenino turistico

Nella stagione estiva potete vedere passare un trenino turistico. La gita su rotaie dura 30 minuti verso la frazione di San Giovanni. Non è un percorso che affascina per il bel panorama, in quanto le strade non costeggiano le sponde del lago, ma rappresenta un'esperienza divertente, soprattutto se viaggiate con bambini. Vicino al molo dei traghetti c'è un cartellone che indica il punto di partenza.

 

Dove dormire

Bellagio è un borgo molto elegante e gli alberghi costano, soprattutto perché si tratta di strutture antiche appartenute a nobili famiglie e nel tempo trasformate in hotel di lusso. Il centro storico offre hotel a 5 stelle, ma anche alberghi più economici a 2 stelle.

Le proposte sono varie, potete optare per strutture con vista sul lago, oppure quelle con vista montagna. La scelta di hotel dove alloggiare spazia dal Grand Hotel Villa Serbelloni, il top che il borgo possa offrire, all’economico e gradevole Hotel Bellagio. Al vostro arrivo troverete ad attendervi strutture ricettive confortevoli, tranquille e munite di tutti i comfort.

 

Dove mangiare

Bellagio è un borgo dove non mancano ristoranti, enoteche, bar e posti accoglienti dove mangiare. Far Out è un ristorante alla moda, che propone buoni primi piatti e qualche extra gratuito. La Barchetta offre un ambiente più familiare e pizze deliziose. All’enoteca Cava Turracciolo si possono degustare piatti di carni locali accompagnate da formaggi e miele. Inoltre ha un’eccellente selezione di vini e potete scegliere una degustazione seguita da un tagliere di formaggi e salumi.

Se non volete spendere molto, La Torre è un bar con tavoli esterni dove potete mangiare pasti leggeri a prezzi ragionevoli. A Piazza Garibaldi ci sono diversi caffè per fare colazione e un negozio da asporto dove comprare pizza al taglio.

Se non avete tempo di fermarvi a consumare un pasto e volete mangiare qualcosa al volo, sotto la chiesa del centro c’è un mini market per acquistare panini e fare scorta di generi alimentari. Alla Gelateria del Borgo potete gustare un delizioso gelato come quello fatto in casa.

Se siete alla ricerca di una cucina tradizionale dovete andare alla trattoria Baita Verde a conduzione familiare specializzata nella preparazione della polenta con ingredienti a Km O. Per un’esperienza culinaria più raffinata e fine c’è il Salice Blu. A Bellagio sono presenti molte fontane di acqua potabile dove riempire la borraccia.

 

Eventi e sagre

A dicembre a Bellaggio si festeggia il Natale, a Piazza Mazzini viene allestito il villaggio di Babbo Natale con ufficio postale dove spedire le letterine. Il 31 dicembre, di sera, in Piazza della Chiesa si festeggia il Capodanno con musica dal vivo.

Ogni mercoledì in Via Valassina si tiene il mercato settimanale con la vendita di frutta, ortaggi, abbigliamento e prodotti artigianali.

A fine luglio viene celebrata la festa di San Giacono il patrono di Bellagio con processione, fiaccolata, eventi musicali e stand eno-gastronomici.

Dal 23 giugno al 26 agosto 2022 c’è il Festival di Bellagio e del Lago di Como, in cui decine di borghi ospitano per due mesi concerti di orchestre e solisti stranieri e italiani.

La prima domenica di giugno, settembre e ottobre ci sono in programma il mercatino di primavera, il mercatino d’estate e il mercatino d’autunno dove s’incontrano le eccellenze artigianali del territorio.

E poi ancora mostre, concerti musicali, serate a tema, all’insegna del divertimento e della buona cucina.

 

Attrazioni turistiche vicino Bellagio

Durante il periodo estivo a Bellagio sono previste 100 partenze con traghetto, barca o aliscafo. Fare un giro in barca sul lago è la scelta migliore per visitare il borgo da un’altra prospettiva, combinando paesaggi lacustri, ville lussuose e splendide montagne.

Se avete intenzione di scendere dalla barca per esplorare alcune meraviglie lungo le sponde del lago, potete prendere una navetta che collega Bellagio con Lenno, Menaggio, Tremezzo e Varenna.

Ogni borgo ha una meraviglia da offrire. Tremezzo ospita Villa Carlotta con il suo giardino terrazzato del XVII secolo. Varenna e Menaggio sono gli itinerari perfetti per una rilassante passeggiata. Lenno ospita Villa Balbianello, in stile barocco con giardini terrazzati.

 

Come arrivare a Bellagio

Per arrivare a Bellagio esistono diversi modi. Potete utilizzare la vostra auto, prendere i mezzi pubblici o anche l’aereo.

Dall’aeroporto di Milano partono spesso autobus diretti alla Stazione Centrale. Da qui potete scegliere tra due possibilità di treni:

• Milano-Como
• Milano-Como-Bellagio.

Una volta giunti a Como vi si presentano due possibilità di scelta:

• Dal piazzale della stazione di Como ci sono a disposizione autobus che in un’ora e mezza di viaggio vi portano direttamente a Bellagio: in una giornata vengono effettuati dieci corse.

• Un’altra soluzione è prendere il battello o un’aliscafo dal terminal dei battelli dalla stazione di Como direzione Bellagio. Con il boat occorrono 2 ore per raggiungere il borgo, con l’aliscafo il tempo di viaggio si riduce a 40 minuti. Questa seconda soluzione ha un costo maggiore, ma è adatta al turista che vuole approfittare dell’occasione per godersi il panorama dal lago.

Como dista 30 Km da Bellagio, con l’auto partendo dalla Stazione Centrale ci impiegate 40 minuti. In alternativa potete prendere un taxi e il prezzo è di 55€-70€.

Da Milano potete prendere il treno diretto a Varenna e dopo un’ora di viaggio, prendete il traghetto direzione Bellagio. Il biglietto costa 4,60€ a persona e per arrivare impiegherete 15 minuti.

Il viaggio in auto forse è il meno comodo: partendo da Milano dopo un’ora e mezza di viaggio sarete a Bellagio. Una volta arrivati potete parcheggiare a pagamento sul Lungo Lario Manzoni o sul Lungo Lario Europa.